scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
10/12/2020

Donati: ignorato bando sul turismo, grande occasione persa

QN - La Nazione

Il consigliere comunale di «Scelgo Arezzo» critico sulla mancata partecipazione all'«Italia City Branding» riservato a città capoluogo ma non metropolitane
AREZZO «Abbiamo perso un'importante occasione di sviluppo e di crescita, siamo preoccupati per la scarsa capacità di progettare e programmare da parte dell'amministrazione». Marco Donati, consigliere comunale di «Scelgo Arezzo» punta l'indice contro la mancata partecipazione del comune al bando Italia City Branding promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri «L'avviso pubblico - spiega - era rivolto alle città capoluogo e destinato a selezionarne 20 con le quali attuare piani di investimento per valorizzare le potenzialità attrattive attraverso interventi nazionali e stranieri. L'avviso è scaduto il 25 novembre e aveva il vantaggio di escludere le città Metropolitane riducendo così la platea dei possibili beneficiari. Digitando su un qualsiasi motore di ricerca le notizie sul bando ci accorgiamo che molte città capoluogo hanno partecipato». Insiste Donati: «La giunta amministra da più di cinque anni, possibile non ci fossero progetti da presentare? Possibile che non si potesse recuperare parte del progetto su Arezzo Capitale della Cultura? Possibile che una città che dice di puntare sul turismo e sulla promozione del territorio manchi l'appuntamento con un bando così importante? Sono domande a cui ci piacerebbe che il sindaco e l'amministrazione rispondessero». «Il bando - prosegue - era rivolto a progetti di recupero di manufatti industriali o di archeologia industriale, aree dismesse, mercatali, aree verdi, poli turistici come volano economico e occupazionale; strutture per incrementare il sistema d'offerta (turismo congressuale, fieristico, dell'entertainment), infrastrutture per il turismo giovanile, infrastrutture a basso impatto ambientale (cicloturismo, trekking) e via discorrendo». Donati rivendica la necessità «di un nuovo modello di turismo post emergenza che abbiamo chiamato delle 3S: Sano Sicuro Sostenibile. Abbiamo rilanciato l'idea di valorizzare Castelsecco, un vero e proprio scrigno alle porte di Arezzo, da collegare alla candidatura Unesco. Italia City Brandig poteva essere l'occasione per finanziare un progetto teso a valorizzare un luogo così importante. Siamo disponibili a collaborare per individuare tutti quei progetti attorno a quali ridare smalto ad Arezzo e far crescere la città. Chiediamo all'amministrazione di rendere trasparenti gli obiettivi di crescita e di sviluppo oggi difficilmente comprensibili». © RIPRODUZIONE RISERVATA ARCHITETTURA Una lunga tradizione

Viene da lontano la tradizione dell'architettura, basti pensare a Marchionne che nel XIII secolo collaborò alla progettazione della Pieve, o a Margaritone o a Vasari. In tempi recenti va ricordata la figura di Ubaldo Cassi.