scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
15/12/2020

Cosmari, ok al bando per il nuovo direttore

QN - Il Resto del Carlino

di Lucia Gentili Seduta straordinaria del Cosmari per la modifica dello statuto societario. E nel corso dell'incontro è stato approvato anche il bando di selezione per il nuovo direttore generale. L'assemblea dei Comuni soci si è riunita ieri pomeriggio in modalità streaming, alla presenza anche del notaio Benedetto Sciapichetti. Nel corso della riunione, il presidente Marco Graziano Ciurlanti ha annunciato anche un cambio: dal consiglio di amministrazione si è dimessa «per motivi strettamente professionali» l'avvocato Valeria Attili. È entrato invece l'avvocato Campana all'interno dell'organo di vigilanza (in sostituzione del dimissionario Acquaroli). In apertura la seduta straordinaria, con il notaio, per l'approvazione della modifica dello statuto societario, in particolare i principi di riferimento del controllo analogo da parte dei Comuni soci. Le modifiche sono state approvate, dopo una votazione articolo per articolo. La vicepresidente del Cosmari, Rosalia Calcagnini, ha illustrato la modifica apportata per consentire la pubblicazione del bando per la selezione del nuovo direttore generale. «L'intenzione è di non vincolare la figura di direttore generale con quella di responsabile degli impianti - fa sapere il consorzio -, consentendo così la partecipazione alla selezione non solo ai laureati in ingegneria, ma anche ad altre figure gestionali, con lauree e competenze diverse da quelle squisitamente tecniche, come ad esempio manageriali, gestionali oppure economiche, potendo così anche affidare ai quadri aziendali interni la gestione dell'impiantistica». Questa è una novità rispetto al passato: prima il direttore doveva avere la laurea in ingegneria o in architettura, ma ora non ci sarà più questo vincolo. La modifica è stata approvata a maggioranza con il voto contrario del sindaco di Tolentino, Giuseppe Pezzanesi (che avrebbe voluto l'acccentramento in una sola figura), l'astensione del sindaco di Porto Recanati, Roberto Mozzicafreddo, e del sindaco di Fiuminata, Vincenzo Felicioli. La seduta è poi proseguita in maniera ordinaria per l'approvazione del bando per la selezione del nuovo direttore generale, con un emendamento che riguarda il periodo di prova e un emendamento per l'acquisizione dei punteggi. La carica di direttore generale è già stata rinnovata per due volte all'ingegnere Giuseppe Giampaoli; l'ultimo rinnovo scadrà il 31 dicembre del 2021. Nel bando sarà specificato anche il periodo di affiancamento. Il bando è stato poi approvato a maggioranza col voto contrario del sindaco di Camerino, Sandro Sborgia. Il bando sarà pubblicato entro la fine dell'anno; era stato programmato da tempo. In chiusura, i sindaci hanno dato indirizzo al consiglio di amministrazione di prevedere una prossima seduta dell'assemblea dei Comuni soci nel gennaio 2021 per discutere del piano strategico aziendale. Il presidente Ciurlanti ha comunicato ai soci del nuovo ingresso in azienda del responsabile dell'area amministrativa, Fabio Lancioni, e facendo il punto della situazione, ha affermato: «Il lavoro svolto in questo 2020 testimonia, sia dal punto di vista operativo che finanziario, le aspettative e poi la programmazione già preventivate. © RIPRODUZIONE RISERVATA Il piano strategico al vaglio dei sindaci
PROSSIMA ASSEMBLEA

In chiusura dell'assemblea, i sindaci dei Comuni soci hanno dato indirizzo al consiglio di amministrazione del Cosmari di prevedere una prossima seduta dell'assemblea dei Comuni soci nel gennaio del 2021 per discutere del piano strategico e aziendale.