scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
10/12/2020

Contributi economici a chi è rimasto escluso

Eco di Bergamo - Claudia Esposito

Presezzo Il Comune ha stanziato 300 mila euro L'assessore Bonaita: «Poca burocrazia, aiuti mirati»
Vogliono accontentare un po' tutti i nuovi contributi economici stanziati dal Comune di Presezzo. Circa 300.000 euro per famiglie, giovani coppie, studenti, anziani, commercianti e associazioni sportive. <Procedure semplificate

«Stavolta - dice Bonaita - la documentazione da presentare tramite Pec è limitata. Basta l'autocertificazione e il codice Ateco principale». Istituito poi un bando per sostenere le società sportive a cui andranno 500 euro e 20 euro aggiuntivi per ogni tesserato residente con età inferiore ai 18 anni. Ma a farla da padrone sono le famiglie con 6 bandi dal valore totale di 110.000 euro. Per gli anziani c'è il «bonus badanti» con 15.000 euro suddivisi in importi massimi erogabili di 500 euro che possono essere richiesti dall'interessato o da familiari entro il quarto grado di parentela. Per le giovani coppie c'è il «bonus mutuo prima casa»: 25.000 euro con buoni singoli fino a 500 euro. In alternativa il «bonus affitto». Per i nuovi nati nel 2020 in arrivo i 10.000 euro del «bonus bebè» fino a 300 euro. Altri 15.000 euro copriranno l'acquisto dei libri di testo per studenti di prima media, prima e terza superiore. Ogni famiglia può richiedere massimo 100 euro per ogni figlio frequentante le 3 classi. Per tutti gli studenti, da elementari a superiori, il contributo, uno a famiglia con importo massimo di 200 euro, per l'acquisto di pc e tablet. In questo caso la dotazione è di 15.000 euro e, mentre la partecipazione a uno tra i «bonus badanti», «mutuo prima casa» e «affitto» esclude gli altri due, tutti gli altri bandi sono cumulabili tra loro. Non serve l'attestazione Isee, che però se inferiore ai 25.000 euro determinerebbe un punteggio più alto nella graduatoria. I bandi sono scaricabili dal sito comunale, le domande vanno presentate entro il 24 dicembre.

Ridotte le tasse

Ma non è ancora tutto. Il Comune ha infatti erogato una seconda tranche di buoni spesa pari a 30.000 euro a cui si aggiungono 3.000 euro donati dalla popolazione e altri 500 euro dai Circoli di resistenza. Già ridotta del 25% la quota Tari variabile per le utenze non domestiche, annullata la Tosap per le attività produttive, anche a dicembre come a marzo e aprile, l'amministrazione contribuirà all'abbattimento del 50% delle rette di frequenza delle scuole materne di Presezzo e Ghiaie e del nido del paese che riceveranno un sostegno di 5.520 euro. Alla scuola dell'infanzia di Presezzo, assegnati 7.500 euro per l'organizzazione di uno spazio giochi.

Aumentati, infine, i fondi per borse e assegni di studio per l'anno 2019/20. Per estenderne la fruibilità, il tetto Isee per l'accesso alle borse di studio è stato portato a 25.000 euro mentre è stata abbassata la votazione media per accedere agli assegni.