scarica l'app
MENU
Chiudi
08/12/2020

Cibo freddo in mensa Gestore sotto accusa

La Prealpina

SAMARATE Sanzioni in vista. Acquistati carrelli termici
SAMARATE - Cibo freddo e di scarsa qualità nelle mense scolastiche: arriva dall ' amministrazione comunale una contestazione formale al gestore, la società Dussmann, per violazione del capitolato. Lo ha detto due sere fa in consiglio comunale, in risposta a un question time dei consiglieri di opposizione di Progetto Democratico Rossella Iorio e Tiziano Zocchi, l ' assessore Linda Farinon (Pubblica istruzione) che ha così rimarcato tutte le mosse dell ' ente dopo contestazioni sul cibo da parte dei genitori. Tutte le scuole L ' appalto tra l ' amministrazione comunale e la società Dussmann ha la durata di sei anni, è cominciato dall ' anno scolastico 2018/2019 e terminerà con l ' anno 2023/2024 con il gestore che serve il cibo nelle mense di tutte le scuole presenti sul territorio del capoluogo e delle frazioni, dal Nidondolo alle scuole dell ' infanzia e dalle scuole elementari fino alle medie Manzoni. «Il valore in concessione dell ' appalto si attesta sui 668mila euro annui per la fornitura dei pasti in tutti i plessi scolastici e anche a domicilio agli anziani - dice il consigliere delegato Leonardo Tarantino (Bilancio) - in buona parte dalle tariffe degli utenti con la differenza erogata dal comune». Risposta e incontro Le segnalazioni sono state tante. Il Comune ha dunque formalizzato una contestazione a Dussmann per violazione del capitolato. La società avrà dieci giorni per rispondere all ' ente locale. Successivamente ci sarà un incontro tra le parti. In base a quanto emergerà si valuterà, da parte del comune, quale strada intraprendere. L ' amministrazione Puricelli aspetta le mosse e le scelte di Dussmann. Non escluso, ma solo come extrema ratio, un preavviso di penali per inadempienze. Allo stato attuale le eventuali penali, previste in caso di mancato rispetto della qualità del servizio, potrebbero aggirarsi, in base alla gravità, tra cifre che oscillano tra i 1.000 e i 2.500 euro. Mosse e impegno L ' amministrazione già da fine ottobre si è subito mossa. Con la formale richiesta di più personale al gestore. Una situazione sicuramente provocata dalle conseguenze della pandemia. Sono stati aumentati i sopralluoghi nelle scuole. E anche gli incontri tra il Comune e la società Dussmann. Con l ' annuncio e soprattutto la rassicurazione da parte di Farinon: «Da qualche giorno il personale è stato integrato». Una mossa importante e distensiva da parte della ditta. Ha proseguito l ' assessore alla Pubblica istruzione: «Nel frattempo è stato elaborato un nuovo menù alternativo che sarà proposto alla Dussmann e settimana prossima sarà valutato nella riunione della commissione mensa». Infine, la nuova mossa del gestore. Che, ha detto Farinon, ha acquistato carrelli termici per mantenere la temperatura dei pasti al momento della consegna. «Serve una strigliata a Dussmann - conclude l ' assessore - ma hanno inciso il Covid 19 e il poco personale disponibile». Matteo Bertolli © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: La Dussman fornisce tutte le scuole samaratesi dagli asili alle elementari e medie (foto Blitz)