scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
02/12/2020

Assegnazione di 14 beni confiscati Conclusa la gara, si attende l’e si to

Gazzetta del Sud

Trasferiti al Comune di Palmi dall' Agenzia nazionale per finalità sociali
Il primo bando pubblicatol' anno scorso era andato deserto Immobilie terreni sono ubicati in varie zone del territorio dal centro alla periferia fino alla zona costiera
Ivan Pugliese PALMI Pubblicato lo scorso mese di agosto, il bando perl' assegnazione dei beni confiscati, giunto alla sua seconda pubblicazione, dovrebbe essere in diritturad' arrivo, il tutto in attesa di comunicazioni ufficiali da parte dell' amminist razione comunale. Secondo quanto inserito nel bando pubblicato sull' albo pretorio comunale la gara di assegnazione relativamente alle domande siè tenuta lo scorso 27 ottobre. Successivamente, in forma riservata, la Commissione di gara procederà, attraversoi tecnici che la costituiscono, alla valutazione delle offerte-progetto. Conclusa la valutazione tecnica, la Commissione di gara dopo l' attribuzione dei singoli punteggi procederà alla stesura di una graduatoria finale sommandoi punteggi attribuiti. Quindi si procederà, in seduta pubblica, alla lettura della graduatoria che dovrà portare all'a ssegnazione dei beni. Non sarà una missione facile trovare associazionio enti senza fini di lucro interessati alla gestione di uno di questi immobili, dopo chel' anno scorso il primo bando di assegnazione dei beni confiscati era andato completamente desert o. Sono 14i beni confiscati alla criminalità organizzatae facenti parti del patrimonio del Comune di Palmi, che potranno essere concessi per le finalità sociali, in linea con le finalità riportate nei decreti di trasferimentoe secondo quanto previsto dal Regolamento per la gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata. I beni in questione sono ubicati in varie zone del territorio di Palmi, dal centro alla periferia, dal territorio cittadinoa quello costiero: contrada Granatara (terreno agricolo per finalità sociali); contrada Pignara (terreni agricoli fabbricato rurale con terreno annesso per finalità sociali); contrada Pignara-Cozzea (terreno agricolo per finalità sociali); contrada Sidaro (terreno agricolo per finalità sociali); contrada Garanta (terreno agricoloe garage per finalità sociali); località dietro Correa (terreno agricolo per finalità sociali); via Letterio Di Francia (villettaa schiera per uso abitativo per finalità sociali); via Giovanni Pascoli (villettaa schiera per uso abitativo per finalità sociali); contrada San Francesco (terreno per finalità sociali); contrada Scinà (villino per abitazione per finalità sociali); contrada Garanta (fabbricato per civile abitazionea 3 piani fuori terra per realizzazione centro residenziale per anziani); contrada Scinà (fabbricatoa piano terra per civile abitazione per attività di volontariato); località Trachina (terreno agricolo per finalità sociali in particolare per la costruzione di un parco finalizzato all' osservazione del patrimonio floro-faunistico marino); contrada Scinà (terreno con soprastante fabbricato per finalità sociali, in particolare per la realizzazione di un centro di riposo per anzianie per altre categorie disagiate). L' amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Ranuccio con deliberazione risalente allo scorso 15 novembre 2017 aveva approvato il" Re golamento per la gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata", che l' Agenzia nazionale beni sequestratie confiscati aveva trasferito in proprietà al Comune di Palmi, con appositi decretii beni immobili ricadenti sul territorio comunale confiscati in via definitiva alla criminalità organizzata.

Foto: Comune di Palmi Ha pubblicato il bando nello scorso mese di agosto