scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
07/01/2021

Appalto congiunto Uboldo – Gerenzano per la raccolta rifiuti

La Prealpina

Dal primo marzo servizio rivoluzionato e potenziato
UBOLDO - Rivoluzione in vista sul fronte dello smaltimento rifiuti. Annunciato a fine anno con rulli di tamburi, manca poco perché il nuovo appalto in consorzio con Gerenzano possa finalmente partire: «Prevediamo che Amsa ed Econord, uniche aziende a presentarsi alla gara in modo aggregato, possano cominciare il primo marzo», ha annunciato in consiglio comunale l ' assessore all ' Ecologia Carlo Copreni (nella foto Blitz) : «Non riusciranno prima perché, per rispettare tutti gli impegni concordati, devono acquistare parecchi macchinari e attrezzature». Appalto da 11 milioni Del resto quello assegnato è un appalto rivoluzionario per il ciclo dello smaltimento dei rifiuti e della pulizia strade: il costo è di 11 milioni sui due Comuni. Mai prima d ' ora due amministrazioni del Saronnese avevano emanato un bando congiuntamente, con l ' obiettivo di spuntare migliori condizioni al minor prezzo, ma con più potere contrattuale a beneficio della collettività: è infatti previsto un potenziamento dei servizi, che porterà molti vantaggi in termini di raccolta differenziata e pulizia del territorio. Tutte le novità Su richiesta, i pannolini e pannoloni verranno ritirati due volte alla settimana (anche nelle Rsa e negli asili); sarà intensificato, rendendolo settimanale, il ritiro al domicilio dei rifiuti vegetali, quelli di tagli e potature da giardino; per la prima volta sarà introdotta la raccolta porta a porta degli ingombranti su richiesta, una volta al mese per massimo venti utenze; diverranno più frequenti i passaggi per ritirare l ' umido, la plastica (aggiungendo il sabato), vetro e lattine, rifiuti indifferenziati, carta e cartone; sarà potenziata la pulizia dei cimiteri, restituendo più decoro ai camposanti anche con l ' incremento dei contenitori per la differenziata; sia a Uboldo che a Gerenzano saranno posizionati in punti strategici cinque raccoglitori di pile esauste e farmaci scaduti; saranno razionalizzati i cestini per strada e nei parchi (la gente continua a chiederne di più); è previsto lo spazzamento meccanizzato e manuale di vie e piazze in occasione di mercati settimanali, feste e sagre. Le tariffe Non ci sono ancora certezze in merito all ' aumento o alla diminuzione delle tariffe della Tari: «Gli uffici non hanno comunicato cifre esatte, al momento, ma non ci sarà grande differenza rispetto a quanto si paga adesso», ha assicurato in consiglio Copreni: «Certo bisogna considerare che abbiamo assegnato un appalto sì costoso, ma che punta alla massima efficienza, grazie al quale avremo paesi più puliti e potremo aumentare il margine dei rifiuti riciclati. Econord e A2A sono due colossi del settore, dai quali ci aspettiamo un miglioramento del servizio fornito al cittadino». L ' appalto, vista l ' i m p onenza dell ' investimento, è stato gestito a livello provinciale, recependo gran parte delle richieste formulate dai Comuni. Stefano Di Maria © RIPRODUZIONE RISERVATA