scarica l'app
MENU
Chiudi
29/12/2020

Appalti, iter più veloci col nuovo regolamento

QN - La Nazione

PIETRASANTA di Daniele Masseglia Procedure più snelle per appalti sotto i 150mila euro, all'insegna della semplificazione. E' questo il tratto distintivo del nuovo regolamento delle procedure per la stipula dei contratti dell'ente, approvato mercoledì in consiglio comuale (in videoconferenza) ma solo con i voti della maggioranza. Con la minoranza ci sono stati nuovi battibecchi, specie dopo la bocciatura di un emendamento con cui il Pd aveva chiesto l'introduzione di un modulo di autocertificazione per garantire che nei subappalti pubblici venissero scongiurate situazioni di incompatibilità per chi ricopre cariche pubbliche. Sulle barricate i consiglieri Ettore Neri e Nicola Conti, già protagonisti nel febbraio 2019 di una "battaglia" che portò il sindaco Alberto Giovannetti a rinunciare all'affidamento di incarichi e appalti, da parte del Comune, alle ditte di proprietà della sua famiglia. «L'emendamento deve aver colpito nel segno - scrivono - visto che alcuni esponenti della maggioranza si sono dovuti giustificare nell'esprimere il loro voto contrario, evidentemente messi sotto pressione dalle reazioni di sindaco e presidente del consiglio. Ma soprattutto dall'esposizione del segretario comunale, nonché responsabile anticorruzione del Comune, che invece aveva sostanzialmente dato parere favorevole al nostro documento. Su questo versante, nonostante i successi raggiunti dalla nostra azione precedente che vide sanare una situazione di incompatibilità che durava da anni, c'è ancora molto da fare». E' lo stesso sindaco a spiegare i motivi della bocciatura. «Sono cose già previste dalla legge, non c'è nulla che impedisca i controlli. Il regolamento - sottolinea - è stato concordato con l'ufficio lavori pubblici, visto che ne ha esigenza, allo scopo di amplificare e alleggerire le procedure nel rispetto della legge. Abbiamo tanti appalti e vorremmo concretizzare questi progetti, fondamentali per la crescita del territorio. Colgo l'occasione per ringraziare le dirigenti Valentina Maggi e Monica Torti, insieme alla funzionaria Ilaria Lucchesi e il presidente della commissione regolamenti Antonio Tognini». Di altro tenore le parole rivolte ai propri avversari: «Sono degli inquisitori sempre dediti alla caccia alle streghe, forse pensano che a Pietrasanta ci siano associazioni a delinquere. Tutti si riempiono la bocca della parola 'semplificazione', poi quando l'ufficio appalti la applica arriva il Pd che vuole complicare la procedura semplificata. Questi personaggi, anziché condividere certi percorsi, vogliono solo mettere in difficoltà un'amministrazione che lavora per il bene della città». © RIPRODUZIONE RISERVATA