MENU
Chiudi
02/12/2018

Strisce blu, al Comune 720mila euro in 3 anni

Il Messaggero

PER LA NUOVA GESTIONE DEL SERVIZIO SI DOVRÀ ATTENDERE IL 10 DICEMBRE
CASSINO
Il 10 dicembre si saprà se qualche ditta avrà risposto al bando di gara per la gestione dei parcheggi a pagamento di Cassino. Alla data del 21 novembre scorso nessuno aveva risposto nonostante l'interessamento di quattro società del settore. Il bando è al vaglio della stazione unica appaltante di Frosinone (Sua) alla quale il Comune di Cassino ha inviato la documentazione. Ed ora si conoscono i canoni versati dall'ex gestore al Comune, in totale 720mila euro. Sono 245mila euro nel 2015, 243mila nel 2016 e 232mila nel 2017. Nel 2018 la cifra si abbasserà di molto con problemi per il bilancio comunale perché per otto mesi il servizio è rimasto sospeso ed è ripartito solo una settimana fa con i grattini che stanno creando problemi agli automobilisti. Inoltre nel bando si precisa che dei 35 ausiliari del traffico, in disoccupazione da aprile scorso, 3 saranno di terzo livello e 32 di quarto. Si precisa ancora, in caso di riattivazione dei parcometri, che per i ticket scaduti sarà necessaria, in base alla rilevazione degli operatori, una integrazione tariffaria entro 24 ore e senza multa. Ci sarà, invece, la sanzione in mancanza del tagliando sul cruscotto dell'auto e si potrà pagare entro 5 giorni con lo sconto del 30%. Il Comune nei giorni scorsi si è visto costretto a fare altre modifiche a seguito del ricorso di una ditta. Ha dovuto annullare la dichiarazione del rating di legalità. Ora si attende il 10 dicembre per sapere se ci sono ditte interessate per l'affidamento del servizio. In caso contrario si procederà con i grattini. Sorgerebbero, però, problemi per i 35 ausiliari del traffico rimasti senza lavoro e che sperano nella riassunzione. E per i grattini il Comune ne ha dovuti ristampare 85mila perché i primi 12mila sono finiti in pochi giorni. File anche negli uffici dei vigili urbani per gli abbonamenti. Proprio per questi contrattempi per ora i vigili urbani non stanno effettuando il controllo dei tagliandi sulle auto. Ma nelle prossime settimane il servizio verrà intensificato, anche se i vigili urbani sono pochi. Intanto si sta registrando una strage di multe per divieto di sosta lungo i marciapiedi del centro con relative proteste degli automobilisti. Macchine multate anche davanti alle farmacie.
D. Tor.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore