scarica l'app
MENU
Chiudi
16/05/2020

Strade, scuole, ponti: il rilancio della Provincia da 44 milioni di euro

Gazzetta di Modena - Daniele Montanari

Da qui a fine anno sale la quota degli investimenti. Tomei: «Arrivano in gran parte da sovvenzioni di altri enti. Il nostro impegno nel far partire subito i cantieri»
Daniele MontanariNel 2020 la Provincia mette in campo risorse per circa 44 milioni di euro, tra lavori in partenza e che saranno aggiudicati entro l'anno su viabilità ed edilizia scolastica superiore. Tra gli interventi principali spicca la tangenziale di S.Cesario, con un investimento di 25 milioni e 600 mila euro, messi a disposizione da società Autostrade nell'ambito degli accordo sulle opere commentari alla quarta corsia dell'Auotsole; l'avvio della gara d'appalto europea è previsto in estate.Nell'elenco figura il prolungamento della Pedemontana, nel tratto tra S.Eusebio e la provinciale 17, per un investimento di nove milioni e 700 mila euro; in questo caso la gara d'appalto è in corso; per completare tutta la nuova Pedemontana, la Provincia sta effettuando la progettazione dell'ultimo stralcio, lungo circa tre chilometri, nel comune di Castelvetro, del valore di circa quasi 12 milioni di euro già finanziati dal Governo. In autunno, inoltre, partiranno i lavori relativi al potenziamento del tratto tra la località S.Pancrazio e la tangenziale di Modena, lungo la provinciale 413, per un importo di due milioni e 200 mila euro, destinati a snellire il traffico tra Modena e Carpi.«Questi risorse - sottolinea Gian Domenico Tomei, presidente della Provincia di Modena - rappresentano il nostro contributo alla ripresa economica in questa difficile fase di graduale avvio di tutto il sistema produttivo modenese. Il nostro impegno è concentrato nel far partire i cantieri in tempi rapidi, nella consapevolezza che gli investimenti pubblici possono costituire un volano fondamentale per ripartire e recuperare il terreno perduto a causa dell'emergenza sanitaria».Le risorse per gli investimenti, precisa Tomei, «arrivano in gran parte da finanziamenti da altri enti che siamo riusciti a intercettare mettendo a disposizione la nostra capacità progettale e realizzativa». Tra gli altri lavori che partiranno in estate figurano quelli per la manutenzione straordinaria estiva della rete di oltre mille chilometri di strade provinciali con un investimento di circa tra milioni e mezzo, quelli relativi al "piano ponti" che quest'anno prevede lavori per oltre due milioni e 500 mila euro sul ponte dello Scoltenna lungo la sp 4 a Pavullo, il ponte Leo a Fanano sulla sp 324 e il ponte Tiepido sulla sp 16 a Castelnuovo Rangone, su un totale di oltre sei milioni in tre anni. Nel frattempo sono ripresi, i cantieri sospesi in marzo a causa dell'emergenza Covid-19, garantendo tutte procedure di sicurezza sanitaria previste nei protocolli: la nuova rotatoria all'incrocio tra la provinciale 13 e via Fornace a Campogalliano per oltre 860 mila euro, quelli tra Carpi e Correggio per migliorare la sicurezza lungo un tratto della provinciale 468 e i cantieri delle scuole superiori tra cui gli ampliamenti del Selmi a Modena e del polo Levi Paradisi a Vignola e il miglioramento sismico del Barozzi a Modena, oltre a un programma estivo di manutenzione e ristrutturazioni sulle scuole superiori per oltre un milione e mezzo di euro.La Provincia nel piano triennale degli investimenti che accompagna il bilancio 2020 prevede di investire fino al 2022 complessivamente oltre 95 milioni di euro.Tra gli interventi principali sulla viabilità spiccano il completamento della nuova Pedemontana, la manutenzione dei ponti e lo snellimento del traffico in entrata a Modena da Nonantola.In programma anche lavori su frane e dissesti lungo la viabilità provinciale in Appennino e le manutenzioni contro buche e avvallamenti per i quali la Provincia investirà quasi dieci milioni di euro. Per quanto riguarda le scuole superiori, buona parte delle risorse programmate in tre anni, pari a oltre 37 milioni di euro, saranno investite per gli adeguamenti sismici e ammodernamenti in diversi istituti. --© RIPRODUZIONE RISERVATA