scarica l'app
MENU
Chiudi
08/07/2019

Stoza, progetto di finanza per il recupero del centro sportivo

Il Messaggero

Un investimento complessivo stimato di 3.750.000 euro. Obiettivo: il recupero, la valorizzazione e il potenziamento del centro sportivo polifunzionale di Stoza, composto di piscina, palestra, campi da tennis. Questi gli elementi fondamentali della relazione tecnico-economica preliminare di project financing firmata dalla Sveco S.p.a. e arrivata sul tavolo della giunta municipale di Cori. Nel Comune lepino si seguirà, dunque, l'iter disciplinato dal codice degli appalti in materia, la società Sveco formulerà il progetto di fattibilità e, si legge in una nota, verrà indetta una conferenza dei servizi con i soggetti interessati per la stesura di un Protocollo di intesa finalizzato alla fattibilità della proposta. L'intento - che i cittadini attendono in effetti da tempo, ma che si è dimostrato tutt'altro che di facile realizzazione - è quello di ridare vita ad un polo fondamentalmente sportivo, ma anche culturale e ricreativo, che rimanga di proprietà pubblica e che riesca a fornire «un'offerta di qualità, ampia e diversificata si legge ancora nella nota del Comune - ma soprattutto fruibile per la comunità, e dunque accessibile a tutti, a prezzi contenuti, grazie ad una gestione razionale dell'impiantistica, che torni ad essere un punto di riferimento anche fuori dai confini comunali». Siamo solo alla fase preliminare, appunto, e il tempo dirà cosa si riuscirà a fare. Certo, i coresi (e non solo) ricordano ancora bene i tempi d'oro quando la piscina di Cori era frequentata da ragazzi e adulti provenienti da tutti i centri limitrofi e al palazzetto dello sport si allenava e giocava la seguitissima squadra di pallavolo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA