scarica l'app
MENU
Chiudi
27/10/2020

Stop alle riunioni in aula, da adesso Consigli comunali in videoconferenza

Il Messaggero

PREVENZIONE
I prossimi consigli comunali di Cassino si terranno in videoconferenza a causa dell'emergenza sanitaria dovuta alla recrudescenza del Coronavirus.
Lo ha stabilito con un proprio decreto la presidente del consiglio comunale Barbara Di Rollo poiché l'Amministrazione non è dotata di un regolamento che disciplina le sedute dell'Aula in modalità di videoconferenza.
Tale modalità, si precisa, rientra nelle prerogative della presidenza dell'Aula. E si spiega che la sede è virtuale con la possibilità che tutti i componenti sia collegati in via telematica. E la seduta della conferenza dei capigruppo per indire nuove sedute consiliari convocata per ieri mattina è stata aggiornata a lunedi perché il comune è chiuso da mercoledi scorso.
I CONTAGI
Infatti a causa dei due dipendenti contagiati dell'ufficio finanziario il municipio è chiuso per la sanificazione dei locali. Riaprirà lunedi mattina. E si terrà la riunione dei capigruppo presieduta da Barbara Di Rollo per convocare almeno tre consigli comunali. Il primo si terrà, probabilmente, il prossimo 30 ottobre per approvare alcuni regolamenti e per le risposte alle interrogazioni dei consiglieri. Poi il 4 novembre per il conferimento della cittadinanza onoraria ad un imprenditore dello spettacolo per bambini presente a
Cassino da 60 anni. E poi un'altra seduta, da fissare la data, per una variazione di bilancio e per le modifiche alla dotazione organica. Inoltre il comune ha dato incarico alla Provincia di indire la gara d'appalto per la gestione del Progetto del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati, finanziato dal Ministero dell'Interno Direzione Centrale dei Servizi Civili per l'Immigrazione e l'Asilo per un milione e 450 mila euro per due anni. Il bando è riservato alle cooperative sociali specializzate nell'assistenza ai migranti. Il progetto riguarda il servizio di accoglienza di 50 beneficiari del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati su finanziamento del Fondo Nazionale per le Politiche ed i Servizi dell'Asilo in attuazione del Progetto SIPROIMI.
IL PROGETTO
Il progetto va dal 1. gennaio 2021, fino al 31/12/2022, eventualmente rinnovabile a discrezione del Comune di Cassino alle stesse condizioni, per un importo a base di gara stimato per 24 mesi pari a 1.450.000 (IVA inclusa). La gara è affidata alla Stazione Unica Appaltante istituita dalla Provincia di Frosinone e a cui il comune di Cassino ha aderito. Il competente Ufficio della Provincia di Frosinone provvede alla predisposizione del bando di gara, del disciplinare, e alla pubblicazione per estratto sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea.
An. Tor.