MENU
Chiudi
07/10/2018

Start-up e imprese Torna il premio per l’innovazione

La Stampa

il concorso di «novara sviluppo»
L'idea migliore sarà premiata con un assegno da 7 mila euro. Torna il bando Innovazione, un concorso annuale promosso dalla Fondazione Novara sviluppo e dedicato alle start up del territorio. Entro il 29 ottobre

«Il nostro obiettivo è accompagnarle nel loro percorso di crescita - spiega Giovanni Rizzo, presidente di Fns -. Ci rivolgiamo ai residenti della provincia con età non superiore ai 50 anni. Diamo la possibilità di sviluppare un progetto originale e di trasformarlo in azienda». Al programma possono aderire anche imprese già costituite, ma solo a partire dal 2017. Entro lunedì 29 ottobre bisogna inviare il modulo di candidatura, che si trova sul sito di Fns. Così si potrà partecipare alle tre fasi della selezione con anche la stesura del business plan.

Il cda della Fondazione giudicherà le proposte assegnando punteggi in base a originalità, concretezza, potenzialità di crescita, profilo del gruppo di lavoro e completezza della documentazione. I migliori ideatori, oltre che di un contributo economico, potranno usufruire di alcuni servizi in Fns: attività di consulenza, comunicazione e marketing, orientamento verso programmi di finanziamento, contatti e impiego dei locali attrezzati in via Bovio. A scalare, fino al quarto posto della classifica finale, diminuiranno i servizi concessi. «Il bando offre un'ottima visibilità locale - racconta Beatrice Riva, che ha vinto l'edizione 2017 con la start up di ricerca farmacologica ChemICare -. Per un progetto come il nostro sullo sviluppo di un nuovo farmaco servono grossi investimenti e anche un contributo a fondo perduto è importante. L'ambiente della Fondazione favorisce poi lo scambio con altre realtà del settore». Lo scorso anno si è piazzato secondo il team di Cyber division, che elabora nuove soluzioni sulla sicurezza informatica. «In Fns abbiamo trovato personale competente, spazi tecnologici e tanta passione - assicura Paolo Digilio, uno dei soci -. Il bando è una spinta propulsiva, offre sostegno e coraggio a chi ha grandi sogni». Nei primi quattro anni di concorso sono stati circa 60 i progetti valutati. «Il trend è discontinuo - avverte Rizzo - ma la qualità è in crescita. Le proposte più numerose arrivano dall'ambito Ict o da quello medico-farmaceutico».

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore