scarica l'app
MENU
Chiudi
14/08/2020

Stanziati oltre 700mila euro per il restauro della piazza

QN - Il Resto del Carlino

MOLINELLA La statua di Giuseppe Massarenti, a Molinella, non si tocca e, nell'ambito della realizzazione di una nuova piazza, è stata bocciata la parte del progetto che prevede uno spostamento di alcuni metri del monumento. Il manufatto, che ritrae l'apostolo del socialismo riformista nonché sindaco di Molinella, resterà al suo posto quando verranno eseguiti i lavori. Il Comune di Molinella effettuerà un intervento per un investimento totale di 720mila euro per il 70 per cento finanziato dalla Regione, con il bando sulle periferie. L'appalto partirà il prossimo novembre per individuare l'impresa che realizzerà la nuova piazza. L'amministrazione aveva ottenuto l'ok della Sovrintendenza per spostare la statua di Massarenti, ma, di fronte alle prevedibili polemiche, ha preferito effettuare i lavori, lasciando al suo posto un simbolo del paese. La nuova piazza prevede le colonnine elettroniche, che nella parte dell'area dove passa via Mazzini, potranno all'occorrenza essere alzate per trasformare lo spazio in luogo chiuso alle vetture. Il progetto prevede una pavimentazione elegante con lastroni chiari, che renderanno più moderna la piazza, ma, al tempo stesso, avranno un senso con il contesto di edifici storici. Dopo l'apertura del cinema e la sistemazione dell'istituto professionale ex Fioravanti, il Comune punta a creare un centro nuovo e più gradevole. La vecchia piazza Massarenti, attualmente, non è altro che un grande parcheggio tutt'altro che bello. Il sindaco Dario Mantovani illustra l'intervento: «A novembre finalmente partirà l'appalto per il rifacimento di piazza Massarenti: avremmo voluto partire quest'estate, ma le vicissitudini ormai note del 2020 hanno fatto slittare in avanti tutto di 3-4 mesi. Avevamo già ottenuto l'autorizzazione a spostare di qualche metro il monumento di Giuseppe Massarenti per avere uno spazio più funzionale davanti alla sede del Fioravanti. Tutto corretto da un punto di vista progettuale e urbanistico ma sicuramente una scelta a suo modo lacerante per chi ha vissuto Molinella negli ultimi decenni ed è abituato a certi luoghi e a certi simboli. Per questo, avanti con il progetto, ma Massarenti rimane nella stessa posizione». I l primo cittadino ha voluto evitare ogni polemica, lasciando al suo posto un simbolo di tutti e puntando, comunque, a concludere il rifacimento del centro: «Sono convinto sia la via maestra per far sentire proprio il restyling della piazza a tutta la comunità - aggiunge il sindaco Mantovani -, senza incunearsi in una discussione che distrarrebbe tutti dal discorso principale: parte un'opera, finanziata al 70% dalla Regione Emilia-Romagna che non solo ci darà una piazza più bella, ma che rappresenta la capacità di far ripartire gli investimenti nel periodo storico in cui ce n'è più bisogno». Matteo Radogna © RIPRODUZIONE RISERVATA