MENU
Chiudi
21/09/2018

Stadio, in affitto gli spazi di gioco Ma a Toccafondi non interessa più

QN - La Nazione

GLI SPAZI del Lungobisenzio si preparano a tornare a dispozione della città. Il Comune ha pubblicato ieri l'avviso pubblico per la presentazione delle richieste di uso degli spazi dello stadio per la stagione spotiva 2018-2019. Un bando, questo, che a differenza della concessione dell'impianto, riguarda solo la disponibilità da parte del Comune a concedere «in affitto» per determinati eventi (anche extrasportivi) e per necessità sportive la struttura, che rimane, comunque, prima di tutto uno stadio per il calcio. Nei primi mesi del prossimo anno arriverà anche il bando per la «gestione» vera e propria, che per il momento resta in mano al Comune. ALLO STATO attuale delle cose, dunque, teoricamente anche Paolo Toccafondi potrebbe presentare tranquillamente e pubblicamente la sua richiesta, magari per giocare le partite casalinghe del Prato di nuovo al Lungobisenzio. Il fatto che non abbia riconsegnato le chiavi dell'impianto al momento della richiesta fatta dal Comune per rientrarne in possesso potrebbe metterlo in posizione svantaggiata solo in caso di partecipazione al futuro bando di «gestione». Difficile, comunque, ipotizzare che il patron biancazzurro si interessi ancora a queste possibilità, visto che per un eventuale ripescaggio in serie C conta avere a disposizione uno stadio a norma nel Comune di riferimento entro i termini prestabiliti per fare domanda. Sembra però che Toccafondi stia percorrendo una strada tutta sua, indipendente anche dal recente caos che si è creato intorno al format della serie B. Insomma si torna sempre all'ordinanza con cui il Comune si è ripreso il Lungobisenzio. In attesa di una risposta sul campionato di serie C Toccafondi mantiene il silenzio. Il Comune va avanti pensando a come utilizzare lo stadio di via Firenze al meglio e come farlo utilizzare dal maggior numero di associazioni possibile, fra quelle interessate. C'è da considerare che altre società, una su tutte la Florentia del presidente Becagli, che disputa il campionato di serie A femminile, potrebbero avere (e quasi certamente avranno) mire importanti sul Lungobisenzio. Una società non escluderebbe l'altra, nel computo degli spazi a disposizione, ma certo andranno valutare le relative richieste di uso. Se la domanda fosse limitata alle partite casalinghe di entrambe le prime squadre di Prato e Florentia, il campo centrale potrebbe reggere senza deteriorarsi. SE, però, l'impegno riguardasse anche qualche allenamento settimanale il Comune valuterà con cura il da farsi, visto che, stando a quanto riferito dalla ditta che ha realizzato il campo centrale in erba naturale, non è adatto ad uno stress eccessivo. L'avviso è comunque aperto a tutti. Le richieste potranno essere presentate al protocollo generale in piazza del Pesce 9, all'ufficio sport in via Santa Caterina 17, oppire via posta elettronica certificata a comune.prato@postacert.toscana.it o ancora per mail all'indirizzo serviziosport@comune.prato.it. L.M. SCHEDA

Bando del Comune

Il Comune ha pubblicato ieri l'avviso pubblico per la presentazione delle richieste di uso degli spazi dello stadio per la stagione spotiva 2018-2019


Largo agli eventi

Il bando riguarda solo la disponibilità del Comune a concedere «in affitto» per determinati eventi (anche extrasportivi) la struttura, che rimane, comunque, uno stadio per il calcio


Suggestione Becagli

La Florentia del presidente Becagli, che disputa il campionato di serie A femminile, potrebbe avere mire importanti sul Lungobisenzio


Come fare richiesta

Le richieste potranno essere presentate al protocollo generale in piazza del Pesce 9, all'ufficio sport in via Santa Caterina 17, oppire via posta elettronica certificata


Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore