scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
17/02/2021

Sport a Ugolio, pronto il progetto

La Nuova Sardegna - di Valeria Gianoglio

Il Comune partecipa al bando per creare un'area attrezzata per il fitness nella pineta di via Mannironi
di Valeria GianogliowNUOROSollecitato da un protocollo dell'Anci, e nato sulla spinta delle restrizioni causate dalla pandemia e in particolare dalla chiusura di palestre e centri sportivi e della conseguente richiesta di spazi all'aperto attrezzati per fare attività fisica, il Comune ha approvato il progetto "Sport nei parchi" e con quello in mano parteciperà a un bando nazionale per accedere a un finanziamento ad hoc. E lo scenario prescelto per ospitarlo, nel capoluogo barbaricino, sarà uno spazio che gli amanti del fitness e della natura frequentano già da tanti anni e da ben prima di qualunque bando: la pineta di Ugolio. Sarà, infatti, una porzione di circa 200 metri quadri dell'area, che si affaccia per un lato su via Mannironi, e si trova tra il chiosco di Tildo e l'altro bar a pochi metri di distanza, a diventare il teatro dell'intervento che il Comune si appresta a far decollare. Il progetto prevede la sistemazione di un'area sportiva attrezzata con diversi strumenti per fare attività fisica all'aperto. E la pineta di Ugolio è stata scelta perché risponde in modo perfetto alle caratteristiche richieste dal piano: ha al suo interno un'area pianeggiante, di circa 200 metri quadri ed è una porzione di terreno priva di barriere architettoniche: così come, del resto, è richiesto dal bando come condizione di base per poter presentare la richiesta di finanziamenti. L'ufficio tecnico del servizio Ambiente ha già preparato il progetto che, come spiega il Comune, rientra nelle misure che vuole promuovere «per valorizzare lo sport come strumento di promozione del benessere psicofisico dei cittadini, favorendo la creazione di occasioni di pratica sportiva in luoghi e spazi pubblici». Ma l'obiettivo principale del piano, in tutta Italia, del resto, è proprio quello di promuovere la pratica dello sport all'aria aperta «anche in considerazione della particolare situazione sanitaria e delle misure di contenimento adottate per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da Covid 19, che hanno costretto alla chiusura palestre e centri sportivi e hanno generato una grande richiesta di spazi all'aperto per la ripresa delle attività in sicurezza». «Il progetto che abbiamo preparato, e con il quale stiamo partecipando al bando, prevede anche che per l'utilizzo degli attrezzi si debba passare un codice in modo che si sappia sempre chi utilizza gli strumenti - spiega l'assessore comunale allo Sport, Fabrizio Beccu - e questo si fa giusto per garantire che gli attrezzi vengano utilizzati bene e non vengano danneggiati. È una questioni di sicurezza, dunque. Saranno, ovviamente, a disposizione di tutti i nuoresi che utilizzeranno l'area. Il nostro progetto, dunque, è pronto. Prevede una quota di cofinanziamento di 12mila e 500 euro che metterà il Comune, e l'altra parte di finanziamento l'avremo con il bando se, come speriamo, il nostro progetto verrà accettato».©RIPRODUZIONE RISERVATA