MENU
Chiudi
18/12/2018

Spinello: «Vigilanza, opportunità perdute»

Il Gazzettino

ADRIA
«Il bando sulla vigilanza agli edifici comunali è stata un'altra occasione mancata per l'amministrazione Barbierato». Lo precisa il capogruppo del Pd, Sandro Gino Spinello. «In questo periodo il Comune sta espletando la gara per decidere quale istituto di vigilanza svolgerà, per i prossimi tre anni, il servizio di vigilanza ispettiva notturna negli edifici e negli impianti comunali. Il bando è la fotocopia di quello precedente ed in questo modo si è persa una ulteriore opportunità».
LE MOTIVAZIONI
Si spieghi meglio? «In questo nuovo capitolato si potevano prevedere, ad esempio, delle clausole che prevedessero la possibilità a singole famiglie ed ad aziende private di usufruire del servizio a prezzi convenzionati, e quindi agevolati, visto che il servizio per conto dell'amministrazione comunale di fatto già comprende quasi tutte le strade cittadine. Questo meccanismo, se previsto, avrebbe concretizzato quel concetto di sicurezza diffusa specialmente nelle frazioni e nelle zone decentrate, tanto teoricamente richiamato da tutti. E' una idea che ho proposto personalmente, e più volte, in consiglio comunale, sia all'attuale che alla precedente amministrazione». Il democratico va anche oltre: «Nelle linee programmatiche di questa amministrazione - specifica - è stato scritto esplicitamente che la sicurezza è un diritto primario da garantire in via prioritaria. Barbierato ha messo nero su bianco che intende pianificare interventi di prevenzione e controllo istituendo un accordo con le Forze dell'Ordine, le agenzia di vigilanza privata, le associazioni di volontariato ed i cittadini».
Qual'è la conclusione secondo lei? «É la conferma che anche la giunta Barbierato difficilmente passa dalle parole ai fatti mentre la gente ha sempre più paura e si sente sola, specialmente quella che abita nelle periferie».

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore