scarica l'app
MENU
Chiudi
05/01/2019

Sosta a pagamento, un pantano dal quale è indispensabile uscire

Gazzetta del Sud

Dopo anni di attesa e una gara andata deserta pressing dell ' Amministrazione sugli uffici
Riunione del sindaco con il comandante della Polizia locale e i tecnici per pubblicare il bando e appaltare il servizio La manifestazione d ' interesse resa nota lo scorso dicembre i n s p i e ga b i l m e n te è andata deserta
MIL A ZZO Oltre ogni ragionevole pazienza. La questione dei parcheggi a pagamento sta rappresentando davvero uno dei paradossi di questa città che si ritrova con l ' anarchia della sosta, anche per ché le aree per poter parcheggiare sono ridotte all ' osso, ma al tempo stesso non riesce a far partire un servizio che, ormai, caratterizza tutte le località turistiche e non. Quello delle " strisce blu " a Milazzo sembra essere diventato un vero e proprio " caso " irrisolvibile dopo che la manifestazione di interesse pubblicata lo scorso dicembre dagli uffici, tra tante polemiche e lo scontro con le forze politiche di opposizione, è andata deserta nonostante in ballo vi fosse un appalto di 7 anni per 14 milioni di euro. In quella circostanza i rappresentanti dell ' opposizione evidenziaro no che ciò fu determinato dal fatto che il bando presentava tante lacune in quanto non si era tenuto conto dei suggerimenti emersi in consiglio comunale. Da parte sua il sindaco Formica spiegò la mancata partecipazione con la mancanza di dati sulle gestioni passate che avrebbe impedito alle imprese di sviluppare una proiezione attendibile suggerendo loro di assumere un atteggiamento prudente. «Le informazioni assunte dagli uffici - sono parole del sindaco - saranno fondamentali per la nuova stesura degli atti e dimostrano, al pari dei sopralluoghi, che l ' idea progettuale co struita dai tecnici era corretta». Aggiungendo che l ' Amminist razione non avrebbe affatto rinunciato «ad assicurare un servizio che giudichiamo importante per Milazzo e, per questo, gli uffici sono già al lavoro per fare ripartire subito una nuova procedura». Nulla però a distanza di oltre un mese e così, ieri, Formica ha convocato una riunione col comandante della polizia locale Giuseppa Puleo con il funzionario che ha curato il progetto, arch. Dragà, tecnici ed amministrativi per chiedere una decisa accelerazione al fine di pubblicare, nel giro di un paio di settimane, il nuovo bando per poter essere operativi in estate, periodo che sembra lontano, ma sicuramente non per la burocrazia comunale. Comunque sia al riguardo l ' Am ministrazione si dice ottimista che si riuscirà ad individuare un gestore che possa portare avanti un servizio che sarà totalmente diverso come avvenuto in passato sino all ' ultimo appal to conclusosi nel 2015. Esso prevede la presenza di ben 1.482 parcheggi (altrettante resteranno aree non a pagamento) lungo tutto il territorio comunale, con prevalenza centro cittadino e luoghi di aggregazione. Nel dettaglio, nel centro città saranno predisposti 1.228 stalli blu di cui 750 a pagamento con tariffa ordinaria (8,30-13,30 e 15,30-20,30) e 478 per la sosta a pagamento con tariffa ridotta sempre negli stessi orari. Dei 750, 222 stalli prevedono la sosta ad alta rotazione (massimo 2 ore). Altri 319 interesseranno la zona della movida del Borgo. Per arrivare alla previsione iniziale altri 189, in aggiunta, saranno allocati nella fascia costiera di Ponente. r. m .

Foto: Attesa snervante I parcheggi a pagamento di via Cristoforo Colombo sono ormai inattivi da oltre 3 anni nonostante rappresentino una priorità per la viabilità