scarica l'app
MENU
Chiudi
01/10/2019

Sono in arrivo quindici assunzioni ma il personale del Comune cala

Corriere Adriatico

Auto ribaltata in via Mariotti a Filottrano Intervenuti 118 e vigili del fuoco
Saranno almeno 18 i dipendenti che lasceranno il servizio entro l'anno tra pensioni e dimissioni
IL LAVORO
JESI Quindici assunzioni a tempo indeterminato in arrivo. A fronte però di almeno diciotto unità di personale che lasceranno il servizio presso il Comune di Jesi nell'arco di questo anno 2019. È la situazione in piazza Indipendenza dove, dopo diversi anni di nuovi ingressi al lavoro col contagocce, si torna ad assumere. Anche se ancora a ritmi più blandi di quelli con i quali il personale continua a dimagrire ad opera, soprattutto, dei pensionamenti: quattordici quelli previsti, in parte già avvenuti e in parte in divenire, quest'anno.
Le uscite
Ai quali aggiungere due uscite per dimissioni volontarie e altre due per il passaggio ad altri enti a seguito di procedure di mobilità. Dei diciotto addii al Comune di Jesi, sette si sono già consumati, i restanti undici avranno luogo entro la fine dell'anno. Quanto alle assunzioni, è in via di pubblicazione in questi giorni il bando per quelle part-time, a tempo indeterminato, di tre nuovi addetti ai musei civici. Posti di categoria C, requisito richiesto il diploma di scuola superiore. Ma oltre a questo, anche la conoscenza approfondita di almeno due lingue straniere (probabilmente l'inglese e una a scelta fra tedesco e francese). Il profilo professionale sarà quello di Istruttore Area Culturale, il part-time prevede 24 ore settimanali di lavoro per uno degli assunti e 18 per gli altri due.
Principali attività richieste saranno: svolgere attività di accoglienza e informazione al pubblico anche in lingua straniera all'interno dei Musei civici e dell'Ufficio turismo-Iat; supportare il responsabile dell'Ufficio musei cultura turismo nelle attività di cura, gestione e valorizzazione dei Musei civici e dell'Ufficio turismo Iat (Informazione e Accoglienza Turistica); supportare il responsabile dell'ufficio nell'attuazione di obiettivi e attività previsti e istruire, predisporre e redigere atti e documenti su indicazioni del responsabile riferiti all'attività amministrativa. A metà ottobre un ulteriore bando riguarderà tre posti di categoria D, richiesta quindi la laurea, per altrettante figure da inserire a supporto delle attività delle aree dell'Ente che gestiscono procedure di appalto pubblico. A novembre tocca al bando per ulteriori sette impiegati, di categoria C (requisito il diploma di istruzione superiore), da assumere a tempo indeterminato e inserire quali istruttori amministrativi contabili nei diversi uffici comunali.
La graduatoria
Il concorso sarà condiviso con il Comune di Maiolati Spontini, che potrà a sua volta utilizzare la graduatoria che ne scaturirà per una assunzione. È infine scaduto la scorsa settimana il termine per presentare domanda di partecipazione al concorso per due posti, a tempo indeterminato e pieno, di istruttore direttivo informatico da assegnare all'Area risorse cinanziarie, nell'ambito del Servizio denominato Sviluppo Risorse Tecnologiche. Settanta le domande pervenute. Principali attività richieste, lo sviluppo dei progetti di innovazione, analisi e integrazione dei processi e delle banche dati al fine di attuare quanto previsto nel Codice dell'amministrazione digitale.
Fabrizio Romagnoli
© RIPRODUZIONE RISERVATA