scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
08/06/2021

Soldi e appalti, bufera al Genio civile

La Repubblica

Indagine a Catania
Cadono le prime teste dopo che la procura di Catania ha aperto un'inchiesta sulla gestione degli appalti del Genio civile, affidando le indagini alla guardia di finanza che ha eseguito alcune perquisizioni. La notizia, lanciata dal sito MeridioNews, ha provocato subito le dimissioni di due funzionari dell'ufficio, Natale Zuccarello e Saverio Verde, a casa dei quali i finanzieri avrebbero trovato alcune decine di migliaia di euro. Dimissioni che il direttore del dipartimento regionale tecnico, Salvatore Lizzio, ha subito accolto assumendo l'interim. Nell'inchiesta, che ha un fascicolo aperto da mesi, figurerebbero, secondo l'Agi, altri funzionari e gli imprenditori che, secondo quanto ipotizzano gli inquirenti, avrebbero avuto il ruolo di corruttori.
«Dove si segnalano zone d'ombra o di opacità nell'azione della pubblica amministrazione - dice l'assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone - è giusto che la magistratura promuova le opportune indagini. Al momento, comunque, non abbiamo elementi per valutare i fatti. Ci conforta però la certezza di aver visto, in questi tre anni, uno straordinario impegno da parte di tutto il Genio civile etneo».

Foto: kForzista Marco Falcone