scarica l'app
MENU
Chiudi
09/07/2020

Soglia di sei mesi per affidare i lavori Penalità sui ritardi come funziona/ 2

Il Secolo XIX

Per l'elenco delle 130 opere considerate prioritarie dal piano Italia Veloce del ministero dei Trasporti, si introducono diverse novità. Il principio è che anche alle stazioni appaltanti sono concessi poteri regolatori per procedere velocemente. Tra questi il tetto di sei mesi (per opere sopra i 5,3 milioni) dall'avvio del procedimento per l'aggiudicazione o l'individuazione definitiva del contraente. Inoltre, un procedimento giuridico in corso non costituisce più giustificazione per la mancata stipulazione del contratto nel termine previsto. In caso di ritardi, sono previste conseguenze sia per la stazione appaltante (danno erariale), sia per le imprese.