scarica l'app
MENU
Chiudi
11/11/2020

Sociale e cultura, nuove risorse per il no profit

Brescia Oggi

CONTRIBUTI. La Fondazione della Comunità bresciana rilancia per il quattordicesimo anno il Bando Valle Camonica tra enti e associazioni
Sul piatto 105mila euro ma ogni assegnazione può arrivare solo al 50% dei costi di un progetto
Il momento non è esattamente dei migliori, ma servizi e attività di promozione umana devono a maggior ragione proseguire, e in Valcamonica possono contare, per il quattordicesimo anno, sul sostegno della Fondazione della Comunità bresciana che ripropone il «Bando 2020 Valle Camonica - Raccolta a patrimonio»; uno strumento per «stimolare nuove risposte ai bisogni presenti nel territorio finanziando progetti volti a realizzare iniziative di utilità sociale». Non cambiano gli ambiti nei quali si muovono le associazioni destinatarie dei fondi: tutela e valorizzazione del patrimonio artistico, storico e ambientale, cultura e istruzione. Una serie di generosi partner affiancano la Fondazione (comunque presente con un proprio Fondo Valle Camonica) mettendo a disposizione risorse a bando per complessivi 105mila euro. Si tratta della Comunità montana (20mila euro), di Sol.Co. Camunia coop onlus (6.000), della Finanziaria di Valle Camonica (5.000 euro), della Fondazione Camunitas (mille euro), della Fondazione Tassara (5.000), del Rotary club Lovere Iseo Breno (4.000) e della Fondazione Cariplo per le erogazioni territoriali (con 60mila euro).Enti e cooperative dovranno proporre progetti strutturati del costo non superiore a 25mila euro, e la Comunità bresciana li finanzierà fino a un massimo di 10mila, non potendo coprire più del 50% del costo. Il bando a raccolta a patrimonio richiede la presenza diretta dei beneficiari, che dopo essere stati preselezionati dovranno impegnarsi a raccogliere donazioni pari al 5% del contributo previsto per poter essere ammessi tra gli assegnatari. VIENE COSÌ incrementato il patrimonio del Fondo Comunità della Valle Camonica, proprio con il coinvolgimento della comunità valligiana in questa autentica attività filantropica. Le scadenze che gli interessati non devono dimenticare? Le domande devono essere inoltrate entro le 12,30 di venerdì 27 novembre alla Fondazione, in via Gramsci 17 a Brescia, ed entro giovedì 17 dicembre ci sarà la pubblicazione dei progetti preselezionati. La raccolta delle donazioni (appunto il 5% del contributo stanziato) dovrà avvenire entro venerdì 19 febbraio, e venerdì 26 saranno ufficializzate le organizzazioni che hanno colto l'obiettivo della raccolta. Infine, i progetti dovranno essere realizzati tassativamente entro il 25 febbraio 2022, pena la decadenza del contributo.