MENU
Chiudi

Smaltimento del percolato in discarica In aula il ‘primo’ degli appalti contestati

13/03/2018

QN - La Nazione

- TERNI - IERI IL VIA al processo della «madre» di tutti gli appalti contestati al Comune di Terni: lo smaltimento del percolato nell'ex discarica di Valle. Diciotto gli imputati, sedici ex amministratori, tra cui l'ex sindaco Di Girolamo, e svariati assessori delle ultime Giunte, oltre a due dirigenti comunali. Sulla vicenda si esprimerà il giudice monocratico Natalia Giubilei, lo stesso magistrato che in funzione di gup, a cominciare dall'udienza del 4 maggio, dovrà decidere sulle richieste di rinvio a giudizio per venticinque indagati nell'ambito della più ampia inchiesta sugli appalti comunali alle cooperative. LA DOTTORESSA Giubilei non è però l'unico giudice impegnato in entrambi i procedimenti. Il collega Federico Bona Galvagno, gip nel fascicolo sugli appalti, è stato il gup che ha rinviato a giudizio i diciotto coinvolti nel caso-percolato (fu l'allora presidente del Tribunale, Massimo Zanetti, a dichiararne la piena legittimità dopo l'astensione chiesta dalle difese). E nell'ordinanza che sanciva le misure cautelari nell'inchiesta appalti, lo stesso Bona Galvagno fece riferimento alla vicenda-percolato parlando dll'esistenza «di un procedimento per fatti del tutto analoghi relativi all'aggiudicazione dei contratti per la raccolta ed il trasporto del percolato relativo all'ex discarica Rsu di vocabolo Valle». QUELLA di ieri è stata un'udienza-filtro, in un processo che si annuncia lungo e per il quale sono state calendarizzate le prossime tappe: si torna in aula il 15 ottobre. L'accusa a vario titolo è di turbata libertà degli incanti per aver proceduto nel corso di diversi anni proroghe del servizio, senza aver indetto una gara ad evidenza pubblica. IN SINTESI, la stessa accusa che alla base del presunto sistema degli appalti pilotati. Nell'udienza di ieri sono state dichiarate prescritte le contestazioni verso un dirigente comunale. I lavori di smaltimento contestati, assegnati secondo l'accusa sostenuta dal pm Raffaele Iannella in via di negoziazione diretta a fronte della richiesta procedura pubblica, abbracciano il periodo che va dal 2009 al 2015. Ste.Cin. SCHEDA

Gli imputati

Smaltimento del percolato nell'ex discarica di Valle. Diciotto gli imputati, sedici ex amministratori, tra cui l'ex sindaco Leopoldo Di Girolamo, e svariati assessori delle ultime Giunte, oltre a due dirigenti comunali.


L'accusa

Si torna in aula il 15 ottobre. L'accusa a vario titolo è di turbata libertà degli incanti per aver proceduto nel corso di diversi anni proroghe del servizio, senza aver indetto una gara ad evidenza pubblica.


13 Mar
QN - La Nazione IN PARLAMENTO L'AGENDA DEL NEO DEPUTATO A NEANCHE una settimana dalla proclamazione a Deputato della Repubblica, Mario Lolini, ne [...]
13 Mar
Corriere Adriatico Aldo Filipponi, brindisi con gli amici storici dopo la vittoria in tv ad Avanti un altro di Paolo Bonolis I LAVORI SENIGALLIA [...]

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore