MENU
Chiudi
03/12/2018

Slitta ancora la gara sul verde pubblico

Corriere dell'Umbria

Comune Mancano i fondi, la manutenzione resta provvisoriamente in mano all'Afor
TERNI • Slitta ancora una volta la gara per la manutenzione del verde pubblico cittadino. La giunta comunale, per bocca dell'assessore Benedetta Salvati, si era impegnata a bandirla entro novembre. Ma questo non è stato possibile per la mancanza di fondi, a causa dei vincoli sulla spesa che gravano sul Comune in quanto ente in dissesto. Per ora resta tutto in mano all'Afor, agenzia regionale per la forestazione, entrata in azione ad aprile con un budget a disposizione di oltre 270 mila euro. L'assessore Salvati aveva detto che l'appalto sarebbe stato annuale, che la gara sarebbe stata bandita entro novembre e che l'appalto sarebbe stato operativo entro i primi mesi del 2019. Che a disposizione c'erano circa 450 mila euro a fronte di un impegno complessivo di oltre 650 mila. Evidentemente ci sono stati dei problemi a reperire i circa duecentomila euro mancanti. La questione verde pubblico a Terni riguarda complessivamente il taglio/manutenzione di 650 mila e 192 metri quadrati di verde pubblico (prati, giardini, parchi, percorsi pedonali, scuole, parcheggi, rotonde stradali, spartitraffico e terreni incolti. E.C.

Foto: Verde pubblico Slitta ancora la gara

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore