MENU
Chiudi
20/01/2019

Sicurezza nelle scuole e indennizzi a Bastione

Gazzetta del Sud

L ' attività del civico consesso
I dubbi del consigliere Midili sulla restituzione dei fondi per il costone
Andrea Italiano MIL A ZZO Una seduta che si è trasformata in una sorta di " question time " anche se tale figura non è operativa nell ' at tuale Consiglio. Questo l ' esito dell ' ultima seduta, presieduta, per l ' assenza del presi dente Nastasi e del vice, Capone, dalla consigliera Lidya Russo. Diverse le questioni affrontate che hanno trovato riscontro nelle risposte fornite dal sindaco Giovanni Formica. Dei punti iscritti all ' o rd i n e del giorno è stato possibile trattare solo l ' interrogazione di Antonio Fo ti sulle scuole cittadine, in merito alla quale il sindaco ha messo a nudo quale è realisticamente la situazione dei plessi scolastici di proprietà comunale. Formica ha evidenziato che le varie strutture scolastiche «sono prive della certificazione prevenzione incendi». La progettazione necessaria per la certificazione si aggira sui 60.000 euro, ha fatto sapere Formica, e ci sono da aggiungere le somme per gli eventuali lavori da eseguire. Non c ' è dubbio che sono stati eseguiti nel tempo vari interventi, però non c ' è mai stata certificazione, per cui l ' in tendimento è quello di avviare ora il percorso per ottenere le certificazioni. Con interventi preliminari Giuseppe Midili si era soffermato sul discusso progetto per la sistemazione del costone roccioso del Castello e sulla revoca del finanziamento, sostenendo che il progetto ed il finanziamento non sono salvi, almeno fino a quando la giunta regionale non avrà riaccreditato le somme. Il sindaco ha relazionato sulla discussione avuta a Palermo, sull ' aggiorna mento del progetto secondo il codice degli appalti, riscontrando la certa soluzione del problema, dopo che entro 30 giorni il progetto avrà superato lo studio di fattibilità tecnico-economico per l ' invio a Palermo. Da Francesco Alesci l ' istanza al sindaco per sapere se per gli abitanti di Bastione ci saranno, o meno, risarcimenti a ristoro dei danni subìti a seguito dell ' alluvione del 2015. Il sindaco ha riferito di due distinti finanziamenti, precisando che comunque il Comune non deve alcun risarcimento per l ' evento che si è ve rificato mentre sulle somme destinate dalla Regione «se il Consiglio lo ritiene la somma complessiva si potrà erogare». In Aula Confronto tra consiglieri e sindaco su diversi problemi cittadini

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore