scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
11/09/2021

Sicurezza del litorale di Spinesante, azzerato il decreto di aggiudicazione

Gazzetta del Sud

Atto in autoutela della Regionea seguito dell' inchiesta sugli" appalti truccati"a Falcone
Pesal' interdizione perl' ing. Brocato. La gara alla seconda società
Leonardo Orlando BA RCEL LONA Gli effetti dell'inchiesta" Movie Direct ion", sulle gare d'appalto che sarebbero state"t ruccate" al Municipio di Falcone, di cui sarebbe stato regista il sindaco di Falcone,l' ing. Carmelo Paratore che dal 13 maggio risiedea Capo d'Orlandoinquanto sospesodallefunzioni di pubblico amministratorea seguito del divieto di dimora sul territorio comunale che permane da quasi4 mesi, si ripercuotono anche sull'assegnazione dell'appalto della progettazione relativa alle opere di messa in sicurezza del litorale di Barcellona. Infatti il Commissario di governo contro il dissesto idrogeologico Maurizio Croce, ha annullato in autotutela il Decreto diaggiudicazione numero456 del3 marzo 2021 relativo all'appalto per l'affidamento della Progettazione definitiva cd esecutiva, della relazione geologica, del coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, nonchédeirilievi edelleindaginisedimentologiche didettaglio, biologicheed archeologiche inerente ai «Lavori per la difesadel litoralediBarcellona neltratto trai torrenti Terminie Longano». L'annullamento in autotutela del decreto di aggiudicazioneè stato adottato in ragionedel fattoche illegale rappresentante della società Artec che, nel marzo scorso, si era aggiudicatai servizi di progettazione delle opere,è anche amministratore, socioe direttore tecnico della capogruppo" Artec Associati s.r.l., società questa riconducibile all'ing. Massimo Brocato, 58 anni di Taormina,ilquale èrisultatodestinatariodi misura cautelare interdittiva chiesta dallaProcuradiPatti edemessadalGip dello stesso Tribunale nell'inchiesta giudiziaria che ha riguardato analogo progetto del Comune di Falcone, recante il" divieto di contrarre con la Pubblica amministrazionee di concludere con essa appalti" per il periodo di un anno. L'avvio del procedimento di revocaè stato determinato in ragione del fatto che le misure cautelari ed interdittive disposte afferiscono ad indagini relative ad una irregolare gestione di alcuni appalti da realizzarsi preso il Comune di Falcone, in concorso con pubblici amministratori. Fatti questi- si legge nel decreto di revoca- che integrano «il reato, tra gli altri, di turbata libertà degli incanti (art. 353 c.p.)ei fatti corruttivi addebitati all'ing. Massimo Brocato coinvolgono direttamente la" Artec Associaci s.r.l." in quanto voltia garantirea questa l'affidamento di pubbliche commesse».A nulla sono valse le dimissioni di Brocato dai ruoli ricoperti prima dell'emissione della misura cautelare, «postochei fatticorruttivi addebitatia questi sono antecedenti rispetto alla data delle dimissionie coinvolgerebbero direttamente la Artec Associati in quanto voltia garantirea detta società l'affidamento dipubbliche commesse». Inoltre, dal certificato camerale trasmesso da" Artec Associati s.r.l" il 27 maggio2021 emergecome Brocatoabbia mantenuto l'incarico di direttore tecnico della stessa società, nonché una quotadel50% delcapitalesocialedella " Artec engineering financial holding s. r.l" ,socio unicodi" Artec Associatisrl", non potendosi allora ritenere che «la capogruppo del Raggruppamento temporaneo di professionisti affidatario dell'appalto abbia assunto alcuna concreta misura di dissociazione nei confronti dell'ing. Brocato, il quale, al contrario,continuaa svolgereunruolo all'interno della società, rilevante anche ai fini della determinazione della moralità professionale della stessa». La struttura commissariale ha avviato il procedimento per affidare lo stesso appalto della progettazione delle opere a difesa del litorale di Barcellona alla società di professionisti che nelle procedure di appalto si era classificata al secondo posto. Si tratta della società" Studio Mallandrino srl" di Palermo che già più di un decennio fa aveva curato la progettazione delle opere di ripascimentoaprotezione deldepuratorecomunalee di un tratto consistente di litorale, finoa via Eolie. Lo" Studio Mallandrino" avrà tempo fino al prossimo 22 settembre per presentare la documentazione richiesta dalla struttura per subentrare nell'aggiudicazione dell'appalto della progettazione delle opere di mitigazione del rischio.

Foto: L' allarmante erosione di Spinesante Evidente la necessità di interventi protettivi


Foto: Estromessa la Artec, lo studio Mallandrino avrà tempo fino al 22 per presentare le carte necessariea subentrare