scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
26/03/2021

Si discute la vicenda dell’appalto vinto dall’impresa di Falbo

La Stampa - A. POM.

In Consiglio a Imperia. L'opposizione solleva la questione di incompatibilità IL CASO
Oggi a Imperia si annuncia un Consiglio comunale con animi tesi fra maggioranza e opposizione. Su richiesta della minoranza, infatti, l'Assise cittadina sarà chiamata ad esprimere un voto sulla vicenda relativa all'appalto pulizie della Seris, che coinvolge direttamente il consigliere di maggioranza Giuseppe Falbo, di Area Aperta, titolare della Clean Star, impresa che ha vinto l'appalto, offrendo un significativo ribasso. L'opposizione ha sollevato la questione di incompatibilità, per altro già evidenziata da un parere dell'avvocato Massimo Lovese, responsabile della Vigilanza anticorruzione della stessa Seris, società interamente partecipata dal Comune. L'appalto, però, dopo verifiche e rinvii, è stato assegnato alla ditta di Falbo il primo dicembre 2020. E riguarda l'esecuzione dei servizi di pulizia di tutti gli uffici comunali ed è finanziato con denaro proveniente dalle casse comunali. Cosa che, secondo un'interpretazione del Testo unico degli Enti locali, porrebbe, appunto, Giuseppe Falbo in una posizione di incompatibilità. La spinosa pratica doveva già approdare in Consiglio comunale settimane fa, ma venne ritirata in quanto non se ne prevedeva la votazione. Per l'opposizione, invece, l'espressione di un voto riveste un aspetto fondamentale, in quanto porrà l'Amministrazione comunale allo scoperto dal punto di vista politico, ma anche da quello dell'eventuale responsabilità, in caso emergesse l'effettiva incompatibilità di Falbo a gestire l'appalto e contemporaneamente restare a sedere in Consiglio comunale. L'opposizione promette battaglia , come sottolinea Guido Abbo di Imperia al Centro: «In questo momento, mentre le attività chiudono e chiedono l'aiuto delle istituzioni, chi fa parte del sistema di potere che gira intorno a Scajola non ha bisogno di compilare moduli per ottenere "ristori" e pur di raggiungere lo scopo si ignorano o si aggirano i pareri legali, le leggi, o semplicemente ogni senso del pudore». - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: Il consigliere Giuseppe Falbo