scarica l'app
MENU
Chiudi
01/06/2019

Servizio igiene urbana Il Commissario firma un’altra proroga

La Gazzetta Del Mezzogiorno

OSTUNI ONDE EVITARE PROBLEMI IN ESTATE ED IN ATTESA DELLA «GARA PONTE»
l OSTUNI. Con ordinanza contingibile e urgente in materia di igiene pubblica del Commissario Straordinario, dott. Padovano Rosa Maria, è stato disposto che, sino al prossimo 30 settembre, vi sia la prosecuzione del servizio di igiene urbana nel territorio comunale. Si è così ordinato «alle soc. Gial Plast srl di Taviano e Bianco Igiene Ambientale srl di Nardò, già riunite in ATI per l'esecuzione del contratto (...), la prosecuzione del servizio di raccolta, spazzamento e trasporto dei rifiuti solidi urbani a livello comunale, stabilito con le precedenti ordinanze n. 184 del 9 agosto 2018 e n. 40 del 28 febbraio scorso e comunque per il minor termine nell'eventualità dell'aggiudicazione della "gara ponte" in via di espletamento». Si è ravvisata la necessità e l'urgenza che venga garantita la continuità del servizio di igiene ambientale al fine di evitare gravi pericoli di igiene pubblica e di incolumità per la salute pubblica per cui si è ritenuto assolutamente necessario disporre la prosecuzione dell'efficacia dei provvedimenti ordinatori per i prossimi quattro mesi e comunque per il minor termine nell'eventualità dell'aggiudicazione della "gara ponte" in via di espletamento. La prosecuzione del servizio è «alle condizioni tecnico-prestazionali e di esecuzione dei servizi» di cui al contratto del 2012 «e degli ordini di servizio e disposizioni esecutive adottate dal Comune di Ostuni in epoca successiva alla stipula del contratto e sino ad oggi». Diverse sono state le ordinanze sindacali contingibili ed urgenti che sono state fatte negli anni dato che, a tutt'oggi, non si è conclusa la procedura di gara d'appalto per i servizi di igiene ambientale di Ostuni ed è ancora in corso l'iter. Ora, ritenuto assolutamente necessario per problemi tecnico-amministrativi ma soprattutto igienico-sanitari disporre la prosecuzione del servizio di igiene ambientale attualmente in essere stante l'arrivo della bella stagione e del periodo turistico, si è disposto la continuazione dell'attività dell'Ati alle società Gial Plast srl di Taviano e Bianco Igiene Ambientale srl di Nardò. Come si ricorderà, il sub-commissario dell'Ambito di raccolta ottimale, preso atto delle criticità tecniche nella documentazione progettuale rilevate da alcuni Comuni dell'Aro ed in particolare dal Comune di Fasano, con riferimento ai contratti erogati a livello comunale, invitava i Comuni aventi i contratti in regime di proroga ad avviare le procedure di affidamento dei servizi di raccolta, spazzamento e trasporto dei rifiuti solidi urbani con una «gara ponte» per un servizio che avesse una durata biennale nelle more dell'avvio del servizio unitario da parte dell'Aro. La Stazione Unica Appaltante della Provincia di Brindisi, all'esito delle operazioni di gara espletate dalla commissione giudicatrice, nelle scorse settimane, comunicava «l'anomalia delle offerte avanzate dagli operatori primi graduati» e per questo «è in corso il procedimento di verifica delle offerte anomale» pertanto, permanendo le esigenze che hanno prodotto l'emanazione delle varie ordinanze, sia sindacali che prefettizie, e non essendo conclusa la procedura di gara d'appalto, per evitare che si abbia un vuoto in un servizio essenziale, importante ed indispensabile, il Commissario straordinario ha emesso l'ordinanza di prosecuzione. E. G.

Foto: OSTUNI Il Municipio della «Città bianca»