scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
02/07/2021

Servizi pubblici, rischio black-out

QN - La Nazione

Lo sciopero dei lavoratori di elettrico, gas-acqua, igiene ambientale
Adesione massiccia anche in Umbria allo sciopero dei settori elettrico, gas, acqua e igiene ambientale per chiedere la modifica dell'articolo 177 del Codice degli appalti: un provvedimento che, a partire dal prossimo anno, obbligherà le imprese che gestiscono in concessione settori strategici come il gas-acqua, l'elettrico ed i rifiuti ad esternalizzare l'80% delle attività con conseguenze sociali e ricadute occupazionali pesantissime. A queste ricadute si aggiungerebbero inevitabilmente disservizi nella gestione di servizi essenziali. A Perugia la protesta organizzata da Filctem Cgil, Femca Cisl, Flaei Cisl, Uiltec Uil, Fp Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti, è stata accompagnata da un presidio sotto la prefettura. La delegazione sindacale è stata poi ricevuta dal prefetto per ribadire le sigenze dei lavoratori. Intanto le ripercussioni dello sciopero non si sono farer attendere, soprattutto sul fronte dei rifiuti.