scarica l'app
MENU
Chiudi
18/06/2019

Sequestri in municipio partono i ricorsi Pensionamenti in vista

Gazzetta di Reggio

L'obiettivo dei difensori è conoscere le carte in mano alla Procura appalti nel mirino
È partita una raffica di ricorsi al riesame contro l'esito delle perquisizioni effettuate la scorsa settimana dalla Guardia di Finanza, culminate con il sequestro di computer, telefoni, agende e materiale cartaceo. I difensori dei quindici indagati nell'inchiesta sulla regolarità degli appalti si stanno muovendo ciascuno per conto proprio, tuttavia l'obiettivo sembra lo stesso per tutti: scoprire le carte in mano alla Procura. I ricorsi mirano al dissequestro, ottenendo contestualmente maggiori lumi sulle ipotesi di reato contestate a ciascuno dei quindici fra dirigenti ed ex assessori del Comune, dal momento che negli avvisi di garanzia si parla esclusivamente di turbata libertà degli incanti, a fronte di un più ampio ventaglio di reati che potrebbero ravvisarsi. Intanto la macchina amministrativa comunale dovrà necessariamente essere rivista anche in relazione a un importante numero di pensionamenti ormai alle porte, grazie alla quota 100. In particolare fra i dirigenti di primo livello si profila l'uscita di Santo Gnoni, dirigente del Servizio legale, e di Paola Cagliari, dirigente del servizio Istituzione scuole e nidi d'infanzia. Entrambi figurano nell'elenco dei quindici indagati nell'inchiesta della Procura.sparvieri / PAGina 2