MENU
Chiudi
02/12/2018

segue dalla prima pagina (…) dopo i fondi già er…

Il Gazzettino

segue dalla prima pagina
(...) dopo i fondi già erogati per Marcon, Mirano, Santa Maria di Sala, Venezia, Fossalta di Piave, Salzano, Cavarzere, Noventa di Piave. E ancora, ci sarà l'estensione del Daspo urbano, ovvero la possibilità di allontanare dal territorio comunale delinquenti e sbandati che allarmano cittadini e famiglie. Non solo. Ora i sindaci potranno chiudere e ridurre gli orari d'apertura dei negozi che non rispettano le norme o attirano una clientela problematica. Sarà possibile allontanare dai locali pubblici facinorosi e spacciatori. Ci sono altre norme di sicuro interesse contro il degrado urbano: per accelerare gli sgomberi, per colpire l'accattonaggio molesto, per dare maggiori poteri e strumenti alla polizia locale (per esempio il Taser). Ci sarà anche l'accesso alla banca dati di polizia, un'altra richiesta proveniente dal territorio. A proposito di rapporto tra governo ed enti locali. Nel Decreto c'è pure una attenzione alle istanze autonomiste: prima, i prefetti potevano imporre l'accoglienza dei richiedenti asilo sul territorio, ora devono interpellare gli amministratori locali. Le buone notizie non finiscono qui. Abbiamo stoppato il taglio della Polizia Ferroviaria, Postale e Stradale. In Veneto arriveranno più di 330 poliziotti e carabinieri. Venezia avrà un robusto rafforzamento della questura. E siamo stati prontissimi a offrire il nostro aiuto per liberare alcuni edifici come l'ex scuola Monteverdi di Marghera: al suo posto arriverà un presidio di polizia. C'è ancora tanto da fare, ovviamente. Recentemente abbiamo adottato nuove direttive, con l'obiettivo di contrastare con forza lo spaccio di droga nelle piazze e nei dintorni delle scuole. Nel prossimo triennio abbiamo deciso di assumere circa 8mila donne e uomini delle Forze dell'Ordine e dei Vigili del Fuoco, e parte di questi potranno certamente arrivare nella vostra provincia. Non mi dilungo oltre, ma segnalo i passi in avanti sulla Flat tax per le partite Iva, l'impegno a rivedere il codice degli appalti, il primo passaggio sull'Autonomia regionale (è in agenda nelle prossime settimane). In manovra raddoppieremo la detraibilità dell'Imu sui capannoni e diminuiremo i contributi Inail per le imprese. All'inizio del 2019 approveremo la nuova legge sulla legittima difesa. In sintesi, vogliamo passare dalle parole ai fatti. Il dialogo col territorio e con gli amministratori sarà sempre aperto. Non dimentico il Veneto, Venezia e i Veneziani.
A presto.
*Vicepremier
e Ministro dell'Interno

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore