MENU
Chiudi
05/03/2019

Scuole, il flop delle manutenzioni

QN - Il Giorno

- MILANO - È STALLO sulla manutenzione straordinaria delle scuole milanesi. La denuncia arriva da Forza Italia e si basa su un monitoraggio dell'iter delle delibere degli ultimi due anni approvate dai nove Municipi e finalizzate alla realizzazione dei lavori di riqualificazione degli istituti scolastici cittadini. «Risale al gennaio 2017 la delibera del Municipio 4 - sostiene l'azzurra Laura Schiaffino, assessore municipale ai Servizi educativi, Patrimonio e Bilancio - in cui stilavamo gli interventi prioritari per la manutenzione straordinaria delle scuole per fondi del bilancio 2015, raccogliendo l'incombenza dalla giunta comunale per l'attuazione del decentramento. Un importo totale di 1,9 milioni di euro per lavori in dodici scuole». Nel giugno 2017 l'amministrazione ha avviato la procedura di gara in nove lotti, uno per Municipio. «L'appalto prevedeva la manutenzione straordinaria, bonifica amianto, messa in sicurezza ed adeguamenti normativi - sottolinea il consigliere comunale di FI Alessandro De Chirico -. I genitori in tutta Milano hanno scritto mail manifestando preoccupazione, hanno organizzato flashmob e cortei, con le commissioni competenti siamo andati in sopralluogo a vedere i plessi scolastici edificati in epoca fascista che necessitano urgentemente di interventi. I cantieri iniziati si contano sul palmo di una mano». NEL NOVEMBRE 2017, con la gara d'appalto avviata nel giugno 2017, la Giunta comunale ha messo a disposizione ulteriori risorse per la manutenzione straordinaria delle scuole derivanti dal bilancio 2017 chiedendo ai Municipi di indicare le priorità entro il 31 maggio 2018. «Il Municipio 4 - continua Schiaffino - aggiorna la delibera sul Piano di manutenzione straordinaria delle scuole con le priorità di intervento per gli anni 2017-2018. Lavori in sedici scuole per un importo complessivo di 4,1 milioni di euro». I ritardi burocratici, causati anche dal Codice degli appalti, hanno portato alla paralisi dei lavori pubblici, sostengono gli esponenti forzisti. E la manutenzione ordinaria? «Dal giugno 2017 a tutto settembre 2017 non era disponibile alcun appalto - aggiunge la Schiaffino -. L'appalto annuale di 640 mila euro consegnato a ottobre 2017 e prorogato fino al 31 dicembre 2018 si è esaurito. Dallo scorso gennaio è stato utilizzato un appalto-ponte per interventi di emergenza, anche è esaurito». I RITARDI non riguardano solo il Municipio 4. «Da anni segnaliamo una perdita nel soffitto della scuola primaria Guicciardi dove ogni giorno transitano circa 500 alunni della scuola, i genitori e i docenti - afferma Giuseppe Lardieri, presidente del Municipio 9 -. Sono stati fatti degli interventi che però non hanno risolto il problema. I servizi igienici della scuola Scialoia non potrebbero nemmeno essere utilizzati. I pavimenti della scuola media Gianni Rodari in via Gabbro 6 sono pesantemente ammalorati. La palestra dell'Istituto comprensivo Cesare Cantù in via dei Braschi a Bruzzano è inagibile per la presenza di acqua. Per la scuola Crespi, c'è un progetto di riqualificazione dal valore di 16 milioni di euro, ma bisognerà vincere un bando altrimenti il Comune potrà stanziare solo la metà della somma richiesta».

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore