scarica l'app
MENU
Chiudi
18/08/2020

Scuole a prova di sisma Cantieri al via da settembre

QN - La Nazione

CAMPI di Barbara Berti Non solo lavori anti-Covid: le scuole di Campi si adeguano dal punto di vista sismico. «In questi giorni, nei vari plessi, sono in corso una serie di piccoli interventi per riorganizzare gli spazi e garantire il distanziamento. Ma nei prossimi mesi inizieranno degli interventi per adeguare gli edifici alle normative sismiche vigenti» dice l'assessore ai Lavori Pubblici, Lorenzo Loiero, ricordando che «le nostre scuole non sono a rischio crollo, ma rispondono a normative superate». La prima scuola a mettersi in regola sarà la primaria Fra Ristoro di via Prunaia, che fa parte del comprensivo Rita Levi Montalcini. «I lavori inizieranno a settembre; in pratica andremo a intervenire sui giunti strutturali e saranno allargati alcuni pilastri: sono interventi puntuali e specifici previsti dalle nuove norme in materia sismica», continua Loiero. A seguire gli stessi interventi interesseranno la primaria Vamba di San Donnino. «Qui si ha una struttura in muratura e non in cemento armato come nel caso della Fra Ristoro - dice Loiero - e ora siamo in fase di gara d'appalto, per cui gli interventi sono previsti in autunno». Alla scuola media Garibaldi, invece, l'adeguamento antisismico sarà fatto l'anno prossimo. «Entro dicembre ci sarà la gara d'appalto e attualmente è in fase di elaborazione il progetto definitivo», spiega Loiero, annunciando che l'intervento riguarderà il corpo centrale del plesso. «Gli interventi antisismici non interferiranno con la didattica» precisa l'assessore. Infatti il Comune si sta organizzando per cercare spazi alternativi nel momento in cui gli studenti non potranno stare nella loro classe. «Nel caso dei lavori alla Vamba abbiamo avuto incontri informali con il parroco di San Donnino, Don Gilbert, che potrebbe mettere a disposizione degli spazi per la didattica. Nel caso della Fra Ristoro, invece, potrebbero essere utilizzate delle strutture mobili», conclude Loiero.