MENU
Chiudi
28/07/2018

Scuolabus “di recupero” il Comune protesta

La Stampa - giaNNI MICALETTO

oggi palazzo bellevue per assicurare il servizio spende 350 mila euro l'anno
L'appalto per il servizio di scu olabus è scaduto da circa tre anni, per cui si continua a procedere con proroghe, generalmente a cadenza trimestrale. Così, da un lato, la Rt si limita a svolgere il compito essenziale, da capitolato, rinunciando (almeno sulla carta) a possibili miglioramenti; dall'altro, in Comune c'è chi storce il naso di fronte a crescenti lamentele per l'impiego di mezzi ormai «datati», in alcuni casi sfruttati prima in altre città e poi «dirottati» su Sanrem o.

E' una questione che si trascina da tempo, ma ora il presidente del Consiglio comunale Alessandro Il Grande ha deciso di affrontarla di petto, anche a costo di aprire un «caso» interno. Ha scritto al dirigente del settore sicurezza sociale Domenico Sapia e, per conoscenza, al sindaco Alberto Biancheri e alla vice Costanza Pireri (competente per delega), sottolineando che l'affidamento del servizio alla Rt «con continue proroghe di tre mesi in tre mesi, non consente alla società, nella già difficile situazione in cui versa (i gravi problemi di bilancio, ndr), di fare investimenti sull'acquisto di nuovi mezzi, utilizzandone quindi vecchi. E, in alcuni casi, addirittura con la dicitura "Città di Imperia", come già segnalato in precedenza».

Il Grande, che ha preso a cuore il problema anche da ex vicepresidente della Riviera trasporti, chiede pertanto di «programmare una nuova gara d'appalto, che consenta, da un lato, al Comune di disporre di mezzi nuovi e maggiormente idonei anche rispetto al profilo della sicurezza, come peraltro avviene in altri Comuni, e dall'altro alla società affidataria di poter investire al fine di migliorare il servizio».

L'appalto attuale risale a una decina di anni fa. Dal settore sicurezza sociale spiegano che non è facile impostare nuove gare di fronte alle difficoltà di organico (aumentate negli ultimi tempi, tra pensionamenti e assenze per vari motivi) ed a quelle legate alla Cuc, la Centrale unica di committenza in coabitazione con Taggia, i cui tempi di evasione delle pratiche sono generalmente molto lunghi, fra rispetto di norme che richiedono notevole impegno e analoghi problemi legati al personale.

Si profila, quindi, una nuova proroga del servizio, probabilmente fino a dicembre, in attesa di elaborare il capitolato d'appalto e di procedere poi alla gara.

Sono una dozzina gli scuolabus impiegati dalla Rt sul territorio sanremese. Il Comune di Sanremo spende circa 350 mila euro l'anno per garantire il servizio di trasporto degli alunni.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore