scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
31/03/2021

Scuola ‘Rossi’, la svolta: «Lavori entro settembre»

QN - Il Resto del Carlino

di Matteo Bondi L'annuncio da molti era atteso da circa quattro anni: «Entro l'inizio dell'anno scolastico, cioè il prossimo settembre, verranno eseguiti i lavori all'ultimo piano della scuola elementare Francesco Rossi». L'affermazione è dello stesso sindaco di Bertinoro, Gabriele Fratto, uscendo da una riunione di aggiornamento sulla situazione proprio della scuola del capoluogo. «La terza ditta in graduatoria nel bando di gara - spiega il primo cittadino - ha proposto tutta la documentazione che avevamo chiesto e, subito dopo Pasqua, andremo a incontrarli per firmare i documenti come da codice degli appalti, il tutto per poter programmare l'inizio dei lavori. In quella occasione esprimerò loro tutto il nostro interessamento affinché l'intervento possa concludersi entro i mesi estivi». L'ultimo piano della 'Francesco Rossi' è interdetto da agosto del 2017, quando un'ordinanza, sempre della giunta Fratto, ne impedì l'accesso per un possibile problema di sfondellamento dei solai. «Fu un'azione precauzionale - spiega il sindaco -, in tutti questi anni non è caduto un solo calcinaccio, ma certo non potevamo rischiare che succedesse». Purtroppo però, dalla chiusura sono poi passati appunto quattro lunghi anni prima di poter vedere la messa in cantiere dei lavori di sistemazione, questo nonostante un finanziamento di 300.000 euro elargito dalla Regione Emilia-Romagna a dicembre dello stesso 2017. I lavori che stanno per iniziare hanno un ammontare di 305.000 euro. In questi anni, ben prima dell'emergenza Covid, a rallentare il tutto ci fu la decisione di procedere con uno studio di accorpamento delle scuole elementari alle medie. «A posteriori mi prendo la responsabilità di non aver proceduto - afferma Fratto - con la progettazione in contemporanea anche dell'intervento, ma su sollecitazione dell'opposizione abbiamo voluto affrontare anche la strada dello spostamento delle scuole in un unico plesso, pensando di investire lì i 300.000 euro. Come però è emerso dallo studio eseguito, questa ipotesi ci sarebbe costata 1.800.000 euro». Lungaggini che hanno portato il comitato genitori delle scuole di Bertinoro a scrivere al presidente della Regione, Stefano Bonaccini, proprio per denunciare il fatto che dopo quattro anni e nonostante 300.000 euro stanziati dalla stessa Regione, metà dei bambini della 'Francesco Rossi' dovevano svolgere le proprie lezioni in aule che non erano le loro, ma ricavate da quella che una volta era la mensa e da stanze prima utilizzate dalla scuola musicale del paese. © RIPRODUZIONE RISERVATA