scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
15/04/2021

Scuola demolita, denunciate le ditte inadempienti

Gazzetta del Sud

Marina di Gioiosa, avviso di garanzia ai due imprenditori di Cariati
I carabinieri. «Per risparmiare volevano interrare le macerie» Coluccio: ora nuovo appalto Cristian Pugliese
MARINA DI GIOIOSA Finalmente qualcosa si muove sulla scuola elementare di via Fratelli Rossella. Era sotto gli occhi di tutti da più di un anno lo scempio delle macerie frutto della demolizione del vecchio stabile,i cui lavori, ricostruzione compresa, erano stati appaltatia due aziende diCariati. Sullabase delladenuncia dell' Amministrazione comunale ai Carabinieri forestali di Roccella, sono stati deferiti gli amministratori delle imprese coinvolte: C.C., 51 annie S.P., 57, entrambi cariatesi. «In sintesi- spiegano militari- le ditte incaricate dei lavori eseguono solol' abbattimento del vecchio immobile e, contrariamentea quanto previsto dall' appalto, non sgomberano le macerie per procedere alla ricostruzione».A questo punto il Comune, dopo la rescissione del contratto per inadempienza, si troverà costretto ad indire un nuovo appalto peri lavori di costruzione, cosa che inevitabilmente allungherài tempi. «È ipotizzabile- spieganoi carabinieri- che le ditte volessero risparmiare sul costo del conferimento in discarica, interrandoi detriti su tutta l' area, pratica vietata dalla normativa vigente.A questa potenziale condotta illegale, frequente in provincia, siè opposta la serietà dei tecnici del Comune, che hanno impedito uno scempioa danno della collettività». «Abbiamo fatto un ottimo lavoro- ha commentatol' assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Coluccio- lavorando in sinergia parte politicae parte gestionale. Dasubito abbiamosegnalato le anomaliea chi di competenzae questo risultato dà un segno tangibile di serietàe onestà nella gestione degli appalti pubblici. Ora stiamo smaltendo il materiale di risulta, in seguito ripartiràl' iter per il completamento dell'opera. Il finanziamento da 2.040.000 euro sarà integrato da un altro da 630 mila euro, che ci consentirà di consegnare alla comunità una scuola più bellae funzionale».

Foto: Le macerieL' inchiestaè stata chiusa dai Carabinieri forestali