scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
24/06/2021

Scovati 92 evasori totali Rdc: 700 mila euro erogati a persone senza requisiti

Corriere dell'Umbria

Bilancio dell'anno delle operazioni della Guardia di Finanza in Umbria Accertamenti sulla percezione indebita di sostegni Inps: 79 le denunce
di Francesca Marruco PERUGIA K Sono 92 gli evasori totali che la Guardia di Finanza della regione Umbria ha scoperto nell'ultimo anno. Secondo quanto emerso, queste persone erano principalmente esercenti attività d'impresa o di lavoro autonomo completamente sconosciuti all'amministrazione finanziaria. Sempre nell'ambito della lotta al sommerso, i militari hanno scovato 343 lavoratori irregolari. Nello stesso campo, da un punto di vista penale, sono state denunciate 170 persone per reati fiscali. I dati sono stati forniti ieri in occasione delle celebrazioni del 247° anniversario della fondazione del corpo della Guardia di Finanza. La cerimonia, presieduta dal Comandante regionale Umbria, generale di brigata, Benedetto Lipari, si è tenuta in forma ristretta, a causa della pandemia. Presenti le massime autorità religiose, civili e militari regionali e di una ristretta rappresentanza di tutto il personale dipendente. L'ammontare dei beni sequestrati per reati in materia di imposte dirette e Iva è di oltre 28 milioni, mentre le proposte di sequestro tuttora al vaglio dell'Autorità Giudiziaria ammontano a circa 67 milioni. Passando al settore degli appalti, il valore delle procedure contrattuali risultate irregolari, è stato pari a circa 45 milioni di euro. Le persone denunciate per reati in materia di corruzione e altri delitti contro la pubblica amministrazione sono state 79, di cui 3 arrestate. "È utile sottolineare - sta scritto in una nota delle fiamme gialle - come un sicuro indice dell'incisività dell'azione investigativa sia rappresentato dal dato riguardante i sequestri: nell'ambito delle attività svolte a tutela della spesa pubblica, sono stati eseguiti provvedimenti ablatori per un importo complessivo di quasi 7,5 milioni". Per quanto riguarda invece le prestazioni sociali agevolate, i finanzieri hanno denunciato 79 persone, alcuni beneficiari di reddito di cittadinanza. Si tratta di 700 mila indebitamente percepite 30 mila euro di contributi richiesti e non ancora riscossi. In applicazione della normativa antimafia, sono stati inoltre sottoposti ad accertamenti patrimoniali 102 soggetti, mentre i provvedimenti di sequestro e confisca eseguiti hanno raggiunto, complessivamente, la quota di circa 68 milioni. Ammonta, invece, ad oltre 109 milioni il valore dei beni mobili, immobili, aziende, quote societarie e disponibilità finanziarie proposti all'autorità Giudiziaria per il sequestro. Nel campo dei reati fallimentari,sono stateaccertate distrazioni per un valore di oltre 60 milioni di euro. Sul fronte della tutela del mercato dei capitali, l'impegno profuso dai reparti del Comando Regionale Umbria nel 2020 si è invece concretizzato nel sequestro di beni per un valore di oltre 3,1 milioni in seguito a 21 interventi in materia di riciclaggio e auto-riciclaggio. Sono state 36 le persone denunciate, di cui 3 arrestate.Il valore del riciclaggio accertato si è attestato intorno ai 14,5 milioni di euro. Con riguardo alla prevenzione, sono state inoltre analizzate 229 segnalazioni di operazioni sospette, 9 delle quali attinenti specificamente al fenomeno del finanziamento del terrorismo. Per quanto riguarda la materia di contrasto allo spaccio sono state denunciate 84 persone, 24 delle quali arrestate. Sono stati inoltre sequestrati oltre 116 chilogrammi di sostanze di vario tipo. Sono stati infine segnalati all'autorità prefettizia per i conseguenti provvedimenti sul piano amministrativo 154 assuntori disostanze stupefacenti. In questo ultimo anno intenso è stato anche il lavoro riguardante l'emergenza epidemiologica. I militari hanno effettuato circa 33 mila controlli, che hanno consentito di sanzionare amministrativamente 455 soggetti e di denunciare all'autorità giudiziaria, a vario titolo, circa 108 responsabili. Per quanto riguarda invece la tutela della salute pubblica, nel corso del 2020 i finanzieri dell'Umbria hanno sequestratounmilione e 700 mila mascherine. In tutto nel 2020imilitari hanno effettuato 1.900 interventi ispettivi e circa 1.200 indagini per contrastare le infiltrazioni della criminalità economica e organizzata nel tessuto economico. ! " ## "$ ! " %& '! ( )(() * $## !! ( ! (( ! ' '+ $ $ ( '( * , - . // * 00 1" & "# & '( 2 '( ! 0 ""& " $## '( ** ! %% "#

Foto: Cerimonia Si sono tenute ieri mattina nella caserma in via Palermo di Perugia le celebrazioni per il 247° anniversario della Fondazione del Corpo della Guardia di Finanza


Foto: Covid


Foto: Antimafia


Foto: Nell'ultimo anno tolte dal mercato 1 milione e 700 mila mascherine


Foto: Sono stati sequestrati 68 milioni dopo il controllo di 102 persone