scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
01/07/2021

Sciopero, disagi per la raccolta rifiuti

QN - Il Resto del Carlino

La protesta
Giornata di sciopero con sit-in oggi nel capoluogo dorico, previsti disagi per la raccolta rifiuti. Si tratta dello sciopero nazionale contro l' articolo 117 del Codice degli Appalti che obbliga le aziende concessionarie di energia elettrica, gas e igiene ambientale, ad esternalizzare l'80 per cento di tutte le attività oggetto di concessione. Una norma che per le segreterie regionali di Filctem-Cgil, Fp-Cgil, Femca-Cisl, Flaei-Cisl, Fit-Cisl, Uiltec-Uil e Uiltrasporti «mette in discussione oltre 300mila posti di lavoro a livello nazionale e comporterà un peggioramento dei servizi, disimpegni d'investimento e frammentazione del lavoro con pericolose ripercussioni sulla salute e sicurezza». Nelle Marche i lavoratori interessati sono circa 5mila. I sindacati saranno in presidio oggi dalle 10 alle 13 in piazza del Plebiscito. Una delegazione sarà ricevuta in Prefettura per illustrare la problematica. «A causa dello sciopero generale - fanno sapere da Ata Ancona - potrebbero verificarsi disservizi nella raccolta dei rifiuti, in quanto anche i gestori dei servizi di igiene urbana che operano nell'ambito della provincia di Ancona potrebbero non riuscire a garantirne il regolare e completo svolgimento. I cittadini serviti tramite raccolta porta a porta sono comunque invitati a esporre i rifiuti secondo il normale calendario, avendo però cura di riportarli all'interno delle proprie abitazioni qualora non venissero ritirati, per esporli di nuovo al turno di raccolta successivo. O rivolgersi al centro ambiente del proprio Comune».