scarica l'app
MENU
Chiudi
03/03/2020

Sciacca, nuovo porto commerciale lunedì al via i lavori della nuova area

La Sicilia

L ' OPERA. Saranno utilizzati i 6 milioni di euro stanziati dalla Regione siciliana con il Fesr
SCIACCA. Dopo anni di attesa si aprirà finalmente lunedì prossimo il cantiere destinato a rivoluzionare la zona portuale di Sciacca dell ' area di Gaie di Garaffe. Si tratta di un intervento scaturito da un finanziamento pubblico di 6 milioni di euro, con successivo appalto che ha determinato in 4 milioni e 329 mila euro l'importo complessivo dei lavori. I lavori verranno al Raggruppamento temporaneo di imprese composto da Consorzio Stabile Conpat Scarl di Roma, e Impresa Emmeci Srl di Ganci, che si è aggiudicato l ' ap palto. Sarà realizzato il tratto mancante di banchina che congiungerà la riva nord, nei pressi della chiesa di San Pietro, al piazzale dei marinai d ' Italia, proprio davanti la Guardia Costiera. Saranno effettuati lavori di scavo dei fondali e di riempimento delle aree a tergo delle banchine stesse da destinare a piazzali. Inoltre, sarà realizzato l ' impianto elettrico, verranno collocate le bitte di ormeggio, la ringhiera di protezione e i parabordi in gomma. Dopo anni il porto commerciale di Sciacca sarà finalmente completato. L'intervento è stato finanziato dal Programma operativo del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) Sicilia 2014-2020. L'ammodernamento rientra in un'ottica di consolidamento delle infrastrutture portuali e interportuali d'interesse regionale, inclusi l'adeguamento a migliori standard ambientali, energetici e operativi. I lavori dureranno 540 giorni. L'iter procedurale si era concluso lo scorso mese di dicembre, ma solo adesso si potrà effettuare la consegna. L'attività burocratica era nata sotto l'amministrazione Di Paola grazie all ' impulso dell ' allora presidente del consiglio comunale Calogero Bono. Una delibera della giunta regionale nel 2016 aveva approvato un elenco di progetti cantierabili nell ' ambito della nuova programmazione di fondi comunitari 2014-2020 e il potenziamento del porto di Sciacca era stato inserito al terzo posto. Successivamente si è anche provveduto alla rimodulazione e aggiornamento del progetto che doveva passare al vaglio del Genio Civile Opere marittime Regionale per la validazione e approvazione in linea tecnica. Nei primi mesi del 2019 la gara di appalto che ha visto prima un arresto a seguito di un ricorso, poi bocciato al Tar, e successivamente quindi aggiudicazione dei lavori. E' un'opera strategica per l ' intera città, darà un notevole impulso alle attività cantieristiche in quanto vi è previsto uno scalo di alaggio innovativo, per non parlare delle attività diportistiche e strettamente legate ai servizi. G GIUSEPPE RECCA