scarica l'app
MENU
Chiudi
29/09/2020

Schiacciato dalla gru: assolti

Gazzetta del Sud

Il verdettoa carico di5 imputati arriva dopo otto anni
Nel tragico incidente verificatosi nell' area portuale perse la vita un operaio
Antonio Morello Tutti assolti con formula piena. Ieri pomeriggio il giudice del tribunale di Crotone, Abigail Mellace, ha scagionato «per non aver commesso il fatto»i cinque imputati accusate di omicidio colposoe violazione delle norme sulla sicurezza sul lavoro per il crollo della grande gru industriale dell' ex stabilimento Pertusola sulla banchina di riva del porto, nel quale il5 luglio 2012 perse la vita il 58enne Giancarlo Gennarini. A loro carico il pubblico ministero, Giampiero Golluccio, aveva chiesto al termine della requisitoria dello scorso luglio condanne per complessivi sei annie otto mesi di reclusione. Inoltre, il magistrato ha valutato «insussistenti gli addebiti» mossi nei confronti delle due ditte-" Rocca Maria"e" Graziani Francesco"- che allora si erano aggiudicatel' appalto che era stato indetto dalla Syndial (oggi Eni Rewind) per smantellare il cosiddetto ponte caricatore, alto trenta metri, che per cinquant'anni ha scaricato dalle navi le materie prime per la fabbricae caricato il prodotto finito. Il tribunale ha contestualmente disposto con sentenza la trasmissione degli atti del procedimento all' ufficio di Procura affinché valuti la sussistenza di ulteriori responsabilità alla luce di quanto emerso nel corso del dibattimento. Come si ricorderà, Gennarini, insieme ad altri operai, si trovava impegnato nella demolizione della gru.I lavori erano quasi terminati, rimaneva l'ultimo pezzo:i quattro possenti bracci metallici che sostenevano la struttura,a loro volta collegati ai binari fissati sulla banchina. Ma intorno alle 17 di quel5 luglio di otto anni fa, all' improvviso venne giù tutto.E sotto le centinaia di tonnellate di acciaio che si erano abbattute sulla banchina di riva giaceva il corpo senza vita della vittima. Per quel tragico episodio, oltre alle società,a processo erano finiti il responsabile dei lavori Salvatore Pittelli (62 anni), il coordinare degli interventi in fase di esecuzione Vincenzo Durante (51)ei datori di lavoro Carmine Gennarini (55), Francesco Gennarini (58)e Francesco Graziani (76). Il collegio difensivoè stato formato dagli avvocati Salvatore Iannotta, Vincenzo Ioppoli, Elisabetta Puleoe Giuseppe Barbuto. Le parti civili (i familiari della vittima) sono state rappresentate dai legali Giovanni Ettore Sipoli, Tommasoe Marco Vallone. Ora alla luce di quanto emerso la Procura potrebbe avviare un nuovo iter processuale. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: L' area portuale La gru della Pertusola crollataa terra durante lo smontaggio