scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
03/04/2021

Scatta la grande corsa al lavoro in Comune: in diecimila per 67 posti

La Repubblica - Gabriella De Matteis

Il concorso
Quasi diecimila domande per 67 posti. La partecipazione ai tre concorsi, banditi dal Comune di Bari, ha rispettato le previsioni. L'impiego fisso rimane uno degli obiettivi dei cittadini in cerca di occupazione che per questo hanno risposto in massa ai bandi pubblicati da Palazzo di Città. In ballo ci sono incarichi a tempo indeterminato nella polizia locale e nell'appartato amministrativo dell'ente, settore preferito a quello del corpo della polizia municipale, almeno stando al numero di domande.
● a pagina 7 Quasi diecimila domande per 67 posti. La partecipazione ai tre concorsi, banditi dal Comune di Bari, ha rispettato le previsioni. L'impiego fisso rimane uno degli obiettivi dei cittadini in cerca di occupazione che per questo hanno risposto in massa ai bandi pubblicati da Palazzo di Città. In ballo ci sono incarichi a tempo indeterminato nella polizia locale e nell'appartato amministrativo dell'ente, settore preferito a quello del corpo della polizia municipale, almeno stando al numero di domande. Il bando del concorso per 35 posti nella polizia locale è scaduto mercoledì. 2255 le domande presentate da chi aspira ad indossare la divisa e diventare in particolare Istruttore di polizia locale.
La maggior parte di coloro che hanno presentato la propria candidatura sono uomini, 1697 contro le 558 donne. Un'età massima di 46 anni, il diploma di maturità, l'idoneità fisica e il possesso della patente di guida per auto e motoveicoli erano i requisiti richiesti per accedere alla selezione. Requisiti invece meno stringenti per il secondo dei concorsi, quello per 20 posti di Istruttore amministrativo finanziario. E forse anche per questo il bando ha riscosso una più ampia adesione. 6459 le domande presentate. In questo caso a sognare di entrare nella pubblica amministrazione comunale con il ruolo di impiegato sono più donne, 3776 contro i 2683 uomini. Il terzo concorso riguarda invece il profilo di Funzionario specialista contabile. I candidati per 12 posti sono 1258, anche in questo caso le donne sono di più degli uomini, 671 contro 587. Per questo impiego uno dei requisiti per presentare la propria candidatura era la laurea in discipline economiche.
Per i due concorsi nel settore amministrativo del Comune sono previste la preselezione, la prova scritta e quella orale, per entrare nella polizia locale, invece, i candidati dovranno sostenere anche la prova fisica. «Il numero di domande dimostra come il posto fisso sia sempre più ricercato in un momento molto particolare, caratterizzato dalla crisi del mercato del lavoro» dice l'assessore al Personale del Comune Vito Lacoppola che aggiunge: «Se per il concorso per i 35 posti di Istruttore della Polizia locale sono arrivate meno domande è anche perché in questo caso la selezione è basata anche su una conoscenza specialistica, come può essere quella di nozioni di diritto penale».
Con la chiusura dei bandi, ora si passerà alla fase due e cioè all'espletamento dei concorsi, ma sull'iter e quindi sui tempi incideranno inevitabilmente le prescrizioni legate all'emergenza. L'obiettivo è di avviare le preselezioni, e cioè il primo step con la somministrazione per i candidati di un quiz, prima dell'estate.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: jL'assessore Vito Lacoppolare, assessore al Personale del Comune di Bari: sta gestendo i concorsi