scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
13/08/2021

Scanzorosciate punta sulle e-bike In arrivo 8 colonnine di ricarica

Eco di Bergamo - Tiziano Piazza

Mobilità sostenibile Il Comune ha vinto un bando da 119 mila euro Gli smart point verranno collocati anche lungo i percorsi cicloturistici
Favorire la mobilità sostenibile; promuovere l'utilizzo di veicoli a basso impatto ambientale; ridurre le emissioni di gas e inquinanti. Questi gli obiettivi che hanno spinto l'amministrazione comunale di Scanzorosciate a partecipare al bando di Regione Lombardia, per ottenere contributi a fondo perduto da destinare alla realizzazione di colonnine per la ricarica di biciclette ad alimentazione elettrica. E la bella notizia, comunicata dal sindaco Davide Casati, nella seduta dell'ultimo Consiglio comunale, è che il Comune si è aggiudicato, primo in graduatoria con 64 punti, un contributo di 118.928 euro, per realizzare una rete con otto dispositivi per la stessa ricarica. Le colonnine verranno installate in via Pomarolo (località Valbona), via Manzoni, via Polcarezzo, via Acquaroli, via don Barnaba Sonzogni, via Monte Bianco, via Aldo Moro, sul Monte Bastia.

«La mobilità elettrica è in continuo aumento - spiega il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Paolo Colonna -. Le case automobilistiche stanno riconvertendo buona parte della loro produzione in veicoli elettrici o ibridi, e anche la mobilità dolce, su due ruote, si avvantaggia delle nuove tecnologie. La spinta per una mobilità integrata più sostenibile arriva anche da una più capillare diffusione delle colonnine di ricarica, diffuse già da tempo nelle grandi città, un po' meno nei centri periferici. Anche a Scanzorosciate si cominciano a vedere sempre più auto elettriche e ibride. Abbiamo ben colto, quindi, l'opportunità di partecipare al bando di Regione Lombardia, per dotare anche il nostro Comune di una serie di colonnine di ricarica per e-bike, in modo da accelerare ulteriormente questo genere di mobilità e contribuire a ridurre le emissioni di carbonio dei veicoli alimentati con combustibili fossili».

«Il finanziamento ottenuto - continua il vicesindaco Colonna - ci permette di coprire i costi degli interventi al 100%, ovvero senza gravare sulle casse comunali e sulla collettività. Sistema di colonnine, peraltro, che è stato premiato sia per la tipologia scelta, sia per la loro posizione, ma anche per il loro inserimento nel contesto urbano e per la vicinanza di aree di sosta funzionali. Le nostre 8 colonnine sono veri e propri "smart point" energetici e digitali, dotati anche di elementi di arredo urbano: saranno dislocate in punti strategici del territorio, sia a livello funzionale che di visibilità, per soddisfare, oltre che gli utenti delle nostre cinque frazioni, anche i tanti cicloturisti che scelgono i nostri itinerari collinari per i loro tour a due ruote». «Oltre a dare un segnale concreto per la riduzione delle emissioni inquinanti - aggiunge il vicesindaco Paolo Colonna -, offriamo anche una grande opportunità per le attività ricreativo e outdoor, ma anche per il turismo di prossimità, che proprio grazie alle biciclette con pedalata assistita ad alimentazione elettrica, che stanno avendo un forte trend di crescita, possono trovare nuovi canali di promozione e sviluppo». Non a caso allo studio dell'amministrazione c'è anche l'installazione di pannelli informativi con nuovi itinerari adatti alle e-bike.