MENU
Chiudi
10/08/2018

scandianoDopo le difficoltà con il vecchio condutt…

Gazzetta di Reggio

scandianoDopo le difficoltà con il vecchio conduttore, il Comune di Scandiano ha pubblicato un nuovo bando per la gestione del punto ristoro della Rocca, affidato fino a oggi dal personale della Pro loco. Poi chiuderà. Le domande dei soggetti interessati dovranno pervenire in Comune, all'ufficio protocollo in busta chiusa, entro e non oltre le ore 12 del 13 agosto.Nuova la formula individuata dall'amministrazione per affidare il servizio ristoro del salone adibito a bar: il locale verrà concesso per cinque mesi, dalla fine di agosto alla fine di gennaio per un canone di 2.000 euro di offerta base. La concessione è rinnovabile per altri 5 mesi (da fine marzo a fine gennaio 2019) dietro pagamento di altri 2.000 euro. Nel bando vien precisato che i termini del rinnovo o della proroga saranno passibili di modifica a causa del cantiere che, come annunciato dal vicesindaco Matteo Nasciuti pochi giorni fa, verrà aperto per la ristrutturazione di una parte dell'edificio storico che coinvolgerà anche il cortile del bar. Grazie a un finanziamento ricevuto dal Comune i lavori dovrebbero partire tra le fine di questo e l'inizio del prossimo anno.Un'altra particolarità del bando riguarda la natura della gestione: chi si farà avanti non dovrà solo gestire il punto ristora con attività "tipo brasserie", ma dovrà presentare anche una proposta su attività culturali e di animazione «di supporto - spiega il bando - alle funzioni culturali e istituzionali che si svolgono nella struttura e tenendo conto delle iniziative già definite nei calendari degli eventi e nella programmazione del Comune, al fine di creare un punto qualificato di incontro e ritrovo nel cuore di Scandiano». Alla "proposta ideativa di gestione complementare" il bando assegna un punteggio alto: 25 punti, pari a quello dell'esperienza e delle capacità tecniche di chi farà domanda di gestione, 10 punti vale per la proposta di attività di promozione del territorio, altri 10 il progetto di allestimento del punto ristoro e 30 l'offerta economica che parte, appunto, da una base di 2.000 euro.L'aspetto economico non è secondario, visto che il gestore precedente, allontanato dal Comune prima della scadenza del contratto, per due anni non ha versato il canone che complessivamente era di 6.000 euro l'anno. -- BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore