MENU
Chiudi
15/09/2018

Scade l’appalto A casa 30 addetti aeroportuali

Il Gazzettino

LAVORO
MESTRE Li licenziano tutti, dal 30 novembre saranno a casa dopo decenni di lavoro all'aeroporto. Sono i 26 lavoratori, anzi lavoratrici dato che il 60% dell'organico è costituito da donne, della società cooperativa Alpina che effettua le pulizie e l'allestimento all'interno degli aerei, in subappalto per l'handler Aviapartner, uno dei tre che opera nello scalo di Tessera assieme a Gh e Wfs. Per Alpina lavorano al massimo dal 2015 ma si tratta di persone che facevano lo stesso lavoro come dipendenti di Vesta (oggi Veritas) quando la municipalizzata del Comune si occupava anche dello scalo, e poi sono stati trasferiti via via ad altre società.
«Il problema è che, con il passare del tempo, la sicurezza del posto di lavoro è diventata sempre più un miraggio ed ora una trentina di lavoratori nell'aeroporto dei record rischiano di trovarsi senza più alcuna prospettiva» afferma Ivano Traverso, segretario della Fit-Cisl che annuncia lo stato di agitazione e minaccia azioni di protesta eclatanti «se Enac e Save, la società di gestione dell'aeroporto, non interverranno per dimostrare anche coi fatti che l'intercontinentale Marco Polo è un'azienda che produce occupazione e non precarietà e licenziamenti». L'appalto di Alpina scade il 30 novembre e la società ha annunciato all'Ufficio del lavoro della Città Metropolitana, alla Regione, ai Sindacati che il suo servizio a Venezia cesserà definitivamente per cui licenzia tutti. «Le attività di handling, ossia i servizi a terra per compagnie e passeggeri, godono della clausola sociale, per quanto depotenziata negli anni, ma Alpina applica il contratto dei servizi, e quindi queste 26 persone non hanno nemmeno la garanzia di poter esser riassunte dalla nuova società che subentrerà nell'appalto, o addirittura dalla stessa Alpina se dovesse rientrare in gioco - aggiunge Traverso -. È uno scandalo e una vergogna perché è finito l'appalto ma non il lavoro che continua ad esserci, anzi è appunto in aumento». (e.t.)
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore