scarica l'app
MENU
Chiudi
05/07/2019

Sblocca cantieri sotto la lente

ItaliaOggi

Workshop di Ali sulle novità del decreto
Lo scorso 10 giugno, la sala Enrico Gualandi di via degli Scialoja 3 a Roma ha ospitato il workshop «Sul decreto sblocca cantieri e modifica codice appalti», organizzato da Ali - Autonomie locali italiane, che ha contato la presenza di tecnici e amministratori locali. «Il workshop è stato utile al fi ne di una prima valutazione tecnica dell'impatto del decreto Sblocca cantieri sul sistema dei contratti pubblici e sulla sua corrispondenza agli obiettivi di vero strumento per il rilancio degli investimenti pubblici» ha detto il direttore di Ali, Loreto Del Cimmuto, a termine dell'appuntamento organizzato con l'obiettivo di approfondire il nuovo regolamento unico di attuazione che andrà inevitabilmente a sostituire le attuali prescrizioni e disposizioni normative di varia fonte, tra cui le linee guida Anac. «Tra sospensione di norme del vecchio codice in attesa di verifiche, norme attuative di una disciplina transitoria e rinvio ad una futura riforma in realtà tutta da scrivere restano ancora disattese le richieste dei comuni di certezza del diritto, trasparenza e semplificazione normativa. Il rischio è che aumenteranno i contenziosi e il disorientamento di chi dovrà applicare le norme», ha concluso Del Cimmuto. Dalle innovazioni significative in materia di progettazione, direzione dei lavori e collaudo agli affidamenti, dai criteri di aggiudicazione alle stazioni appaltanti e al responsabile unico del procedimento: al centro della discussione anche questi temi che rappresentano le novità sostanziali del nuovo testo. «Nel nuovo testo emerge una sfiducia nella pubblica amministrazione, mentre il ragionamento andrebbe capovolto, e fare come nei Paese anglosassoni: dare massima fiducia alla p.a. e poi controllarne rigorosamente i risultati, cosa che invece qui non è prevista», ha spiegato il professor Gianfrancesco Fidone, docente di Diritto e regolazione dei contratti pubblici Luiss di Roma, che è intervenuto nel corso della discussione insieme all'avv. Mariangela Di Giandomenico, esperta e consulente Ali. © Riproduzione riservata