scarica l'app
MENU
Chiudi
06/06/2019

Sblocca cantieri, ok del Senato alle modifiche Lega-M5s

Il Fatto Quotidiano

IL MAXIEMENDAMENTO
ILGOVERNO gialloverde raggiunge un altro accordo sul decreto Sblocca cantieri, in particolare sul punto della sospensione del Codice degli appalti: ci sarà (come voleva la Lega), ma in forma light (il compromesso accettato dal M5S). Il Senato ha approvato così il maxi-emendamento che prevede che fino al 2020 non ci sarà più l ' obbligo di nominare nelle commissioni aggiudicatrici un terzo commissario indipendente preso da un albo dell ' Anac. Sospeso anche l ' obbligo per i " Comuni di procedere alle gare, rivolgendosi alla stazione appaltante qualificata " (potranno fare da soli). Viene anche sospesa fino al 2020 la norma che limitava il ricorso all ' appalto integrato. I Cinquestelle hanno ottenuto invece la conferma dal tetto per subappaltare i lavori al 40%. Vengono poi modificate, riportandole però ai livelli previsti dal Codice e modificati dall ' ultima legge di Bilancio, le soglie per l ' affidamento: per i lavori da 40mila a 150mila euro torna la procedura negoziata prevista per somme sopra i 150mila euro, mentre la procedura ordinaria scatterebbe oltre il milione. Confermato anche l ' addio al criterio dell ' offerta economicamente più vantaggiosa per l ' aggiudicazione dei lavori di valore inferiore a 5,5 milioni di euro.