scarica l'app
MENU
Chiudi
10/01/2020

Sarà finalmente bonificata la discarica di via Masotti

Messaggero Veneto - Paola Beltrame

Pronta a partire la gara d'appalto per l'impianto ex Soceco. Disponibili 3 milioni L'ex sindaco Turello: sono stati lunghissimi i tempi di due conferenze di servizi pozzuolo
Paola BeltramePOZZUOLO. Con tre miloni di euro disponibili, finalmente si concretizza la bonifica della discarica ex Soceco di Pozzuolo, sita in via Ugo Masotti, un bubbone ambientale che da anni attende soluzione.Nonostante l'assegnazione di un consistente contributo regionale, ricevuto nel mandato del sindaco Nicola Turello, e la possibilità di utilizzare la fideiussione versata dalla ditta, dichiarata fallita nel 2013, solo nel 2020 ci sarà la gara d'appalto.Il Comune di Pozzuolo ha in carico altri due impianti falliti da bonificare: a Zugliano la Modoletto (ex Cogolo) e la ex Praedium a Carpeneto, autorizzata nel 1989 (contraria l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Iaiza).Quanto alla discarica Soceco, è stata autorizzata dall'ex Provincia di Udine nel 1991 per il conferimento di rifiuti solidi urbani e assimilabili. Di 26 mila metri quadrati è l'invaso, profondo 15 metri, la volumetria autorizzata 315 mila metri cubi.L'esercizio, sempre nonostante l'opposizione del Comune (sindaco Beltrame) è stato avviato e si è protratto nel periodo 1995 - 2003.Non è stata saturata completamente la volumetria perché già dal 1997 si verificavano perdite di percolato.La Provincia di Udine, dopo numerose diffide perché la ditta eseguisse i lavori evitando l'inquinamento del suolo, chiuse la discarica nel 2008.A fronte di nuovi allarmi ambientali, nel 2015 la Regione Fvg ha assegnato 1.900.000 euro per la sistemazione del sito di via Masotti e 100 mila euro per la messa in sicurezza dell'impianto di Carpeneto.Come mai tanto ritardo nell'utilizzo delle risorse? «Per l'ex Praedium l'intervento è stato fatto - spiega l'ex sindaco Turello - e per la Soceco abbiamo allontanato temporaneamente il percolato. Per la bonifica di quest'ultimo impianto abbiamo assegnato l'incarico progettuale, ma i tempi delle due successive conferenze di servizi sono stati lunghissimi».Il progetto definitivo della bonifica Soceco, come rileva il sindaco Denis Lodolo, «firmato dallo studio Ap di Piacenza, è arrivato in Comune nello scorso dicembre ed è in approvazione in Regione; presto l'ufficio tecnico farà partire la gara di appalto».«L'importo è di 3 milioni di euro - conferma il primo cittadino di Pozzuolo -, di cui un milione e 900 mila di contributo regionale (detratta la spesa di una seconda asportazione di percolato) e il resto dalla fideiussione. Per seguire la complessa procedura, ci siamo avvalsi della specifica competenza del nostro assessore Isabella Garbino». --© RIPRODUZIONE RISERVATA