scarica l'app
MENU
Chiudi
04/06/2019

Sanità, il Pd contro il decreto del Ministero

Gazzetta del Sud

A Cinquefrondi Galimi all' att acco
«Si gettano ombre contro la stazione unica appaltante calabrese»
Attilio Sergio CINQUEF RONDI Riguardo al decreto ministeriale sulla sanità calabrese, interviene il Partito Democratico della Piana, attraverso uno dei suoi dirigenti, il cinquefrondese Michele Galimi che contesta le scelte adottate dal Governo. Il rappresentante Dem nel citarel' articolo6 del decreto in questione,«" gli enti del servizio sanitario della regione, si avvalgono esclusivamente degli strumenti di acquistoe di negoziazione aventi ad oggetto beni, servizi e lavori di manutenzione messia disposizione da Consip, oppure previa convenzione di centrali di committente di altre regioni per l' affidamento di appalti di lavori, servizie forniture", si chiede: Perché tutto questo? Perché addensare ombre sulla stazione unica appaltante calabrese?» Lo stesso Galimi ricorda che la stazione unica appaltante della «Regione Calabria ha ricevuto addirittura un premio per la capacità di trasparenza nelle garee per la capacità di ridurrei costi su alcuni acquisti. Non capite-i ncalza il dirigente del Pd- che oltre a massacrare la nostra sanità, state impedendoa tante piccolee qualificate aziende calabresi di partecipare? Il sospetto di"m afiosità" non può essere generalizzato, sparare nel mucchio non rende giustizia. Molti nostri operatori hanno dimostrato capacità progettualee linee di condotta morale eccellenti, non può essere un governoa"t razione" nordista a mettere sulla strada centinaia di capaci ed onesti lavoratori». Lo stesso Galimi si dice altresì stupito dal totale silenzio, in merito, del Movimento5 Stelle ed aggiunge: «Meraviglia il silenzio totale dei grillini di casa nostra, considerando che la nostra regione ha mandato in Parlamento una nutrita delegazione. Questi parlamentari dovranno avere il coraggio di rispondere alle centinaia di famiglie chea causa di questo decreto, voluto dal loro Governo, si ritroveranno nella disperazione totale. Queste azioni penalizzano fortemente il nostro Meridione, costrettoa subire una politica coloniale che sembra non conosca mai fine. Come democratici pianigiani- assicura Michele Galimi- non ci arrenderemo di frontea tante ingiust izie».

Foto: Michele Galimi Dirigente del Partito Democratico della Piana