scarica l'app
MENU
Chiudi
23/06/2020

Salite alla cupola e ristorante al castello Arrivano i bandi

La Stampa

i progetti
E' atteso a giorni il bando per trasformare la cupola di Novara in un luogo di svago e turismo. Nell'autunno scorso la Giunta comunale aveva approvato un progetto presentato dall'Ati guidato dalla società Kalatà di Mondovì che propone di organizzare salite a più tappe fino alla cuspide e allestimenti museali interni con una nuova biglietteria che prevede pannelli sulla storia della cupola. Il piano vale circa 700 mila euro di cui 511 mila servono per la gestione complessiva delle visite, 133 mila per la posa dei dispositivi di sicurezza e i lavori in quota e 54 mila per la progettazione. Per realizzare i percorsi di salita, soprattutto quello completo fino in cima, sono necessari lavori di messa in sicurezza quali l'inserimento di griglie metalliche di protezione, la sostituzione di reti anti-caduta e a 98,5 metri anche l'installazione di una linea-vita a cui agganciarsi. Il complesso antonelliano punta ad attirare 20 mila turisti l'anno con l'assunzione di sei-sette addetti fra biglietteria, guide e accompagnatori. E' atteso anche il bando-appalto che riguarda il castello di piazza Martiri. Per completare l'utilizzo del complesso deve essere realizzato un bar-ristorante e sistemato il cortile che adesso è uno spiazzo polveroso e senza un'ombra di verde, lavoro da concordare nei dettagli con la Sovrintendenza. Nel castello è previsto anche lo spostamento dell'ufficio dell'Atl, che ora si trova sul baluardo Quintino Sella e dovrebbe traslocare entro la fine del mese, e del museo del Risorgimento mentre in autunno tornerà nelle sue sale la mostra sul Divisionismo. Verrà proposto un nuovo allestimento con alcune delle opere già viste lo scorso inverno e altre non esposte prima del lockdown che ha interrotto bruscamente le visite spostandole on line. - B.C. © RIPRODUZIONE RISERVATA