scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
18/05/2021

Sale didattiche e vendita: 2,5 milioni per gli agritur

Corriere del Trentino

Via libera al bando per i contributi
Due milioni e mezzo per riqualificare e rilanciare l'attività degli agriturismi. È la cifra stanziata dalla giunta provinciale, che ha approvato un bando per la concessione di finanziamenti a favore del settore. Saranno ammissibili a contributo tutti gli interventi di riqualificazione interni ed esterni agli agriturismi, sia per quanto riguarda gli spazi comuni che le stanze degli ospiti. I titolari potranno usufruire delle risorse per rinnovare l'arredamento e l'attrezzatura, ma anche per riqualificare o realizzare nuovi spazi esterni, sale degustazioni o didattiche e punti vendita dei prodotti. Sono considerate ammissibili anche le spese tecniche sostenute nei 12 mesi antecedenti la presentazione della domanda. La spesa minima ammissibile per ciascuna domanda è di 10mila euro. Il contributo massimo ammonta a 70mila euro. A breve, in attuazione della legge appena approvata dal consiglio provinciale, verrà adottato anche un bando dedicato ad assicurare un sostegno straordinario per il settore vitivinicolo ed enoturistico. E sempre in ambito di agricoltura, la giunta ha dato il via al sesto bando dell'operazione «Giovani agricoltori», che punta a favorire i giovani agricoltori con meno di 40 anni. i nuovi aiuti all'avvio di imprese per giovani agricoltori hanno, per ora, un valore di 240mila euro. Si tratta di un'iniziativa che si avvale di risorse che derivano da revoche e rinunce sui bandi precedenti. «L'obiettivo - evidenzia l'assessore all'agricoltura Giulia Zanotelli - è quello di attivare subito la procedura, consentendo ai giovani imprenditori di presentare le loro domande corredate da un business plan che deve caratterizzarsi da elementi di innovazione e di sviluppo tecnologico. La previsione è di integrare queste risorse quando saranno disponibili i fondi della nuova programmazione 2021 - 2027».