scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
06/02/2021

Rsa, niente accordo sui dipendenti Resta lo ‘spacchettamento’

QN - La Nazione

Sinalunga-Torrita: scontro con il raggruppamento di imprese sul servizio di pulizia
SINALUNGA Mancato accordo. Termina così il tentativo di conciliazione tra azienda e sindacati presso la Prefettura di Siena per il cambio di appalto del servizio di pulizia della Casa di Riposo Maria Redditi di Sinalunga-Torrita. «Le mediazioni che abbiamo proposto e ribadito sono state inutili - spiegano da Cgil e Cisl di Siena - perché la rigidità della posizione aziendale non è venuta meno e lo spezzatino delle 6 lavoratrici in ben 3 aziende diverse è stato servito. Singolare poi scoprire che il raggruppamento temporaneo di imprese (RTI) di Meranese Servizi SpA, Issitalia e Socialwork Cooperativa Sociale conoscesse ben poco dell'appalto. Dal canto nostro non possiamo non ribadire la contrarietà allo spacchettamento aziendale cui il personale viene sottoposto perché 6 dipendenti che vengono suddivise in 3 aziende diverse per un unico appalto di un unico lotto che riguarda due strutture diverse è assurdo sindacalmente ma anche razionalmente. Il committente, la RSA di Sinalunga-Torrita, avrà l'onore di essere l'unico ente pubblico della provincia di Siena, e non solo, ad avere per un appalto delle pulizie con solo 6 lavoratrici ben 3 aziende diverse. Non si tratta di impedire ai raggruppamenti temporanei di imprese di poter partecipare agli appalti, ci mancherebbe - proseguono i sindacati - ma di usare il buon senso, e ad ogni modo rimane curioso come non si comprenda ma che addirittura si domandi più volte a noi per quale motivo i lavoratori siano spacchettati in 3 aziende diverse. In tale assurda domanda è già implicita la risposta».